MSI Z370 Gaming Pro Carbon nel test

Non esiste una vasta selezione di chipset per coloro che sono interessati agli attuali processori Coffee Lake di Intel. Le CPU di ottava generazione di core di Intel devono attualmente essere utilizzate nel chipset Z370 con il socket LGA1151. Poiché il chipset Z370 è il modello di punta di Intel, le schede corrispondenti sono purtroppo costose. Diamo un'occhiata all'MSI Z370 Gaming Pro Carbon, che MSI si colloca ancora nella classe media delle sue schede madri da gioco, ed esaminiamo i suoi punti di forza e di debolezza nel test.

Intro

Solo con l'introduzione di ulteriori processori nell'aprile 2018 Intel prevede di introdurre ulteriori chipset per l'ottava generazione di processori core, che il produttore ha presentato nell'ottobre dello scorso anno. I modelli di 8a generazione hanno ancora 8 contatti e in linea di principio avrebbero potuto essere utilizzati nelle schede madri LGA1.151 con presa precedente della serie 1151 senza problemi. Ma Intel aveva deciso che anche la nuova generazione aveva bisogno di nuovi chipset e all'inizio aveva reso disponibile solo il costoso chipset Z200. La selezione di schede madri dovrebbe essere altrettanto sottile e costosa.

Ma tutt'altro. Il produttore MSI da solo offre un totale di sei schede madri con questo chipset nel suo portafoglio di giochi e le raggruppa nelle sue classi di gioco Arsenal, Performance ed Enthusiast. Oltre al portafoglio di giochi, MSI presenta anche altre schede madri con il chipset, in modo che tu possa aspettarti un'orgogliosa offerta di dieci schede madri. La selezione è appena più piccola con la concorrenza, quindi non si può necessariamente parlare di poche alternative. Ma di regola, le schede madri Z370 difficilmente possono essere trovate per meno di 100 euro nei prezzi entry-level.

Oggi diamo uno sguardo all'MSI Z370 Gaming Pro Carbon, che ha un prezzo medio di 160 euro.

Panoramica generale

Intel Z170 vs. Z270 vs. Z370 a colpo d'occhio

Confronto del chipset Z370 Z270 Z170
presa di corrente LGA1151 LGA1151 LGA1151
Supporto CPU Coffee Lake (Gen8) Kaby Lake (Gen 7) Kaby Lake (Gen 7)
Skylake (Gen 6) Skylake (Gen 6)
Supporto per l'archiviazione DDR4 DDR4 DDR4
canali di memoria 2 2 2
slot di memoria massimi 4 4 4
Opzioni di combinazione PEG 1 x 16 1 x 16 1 x 16
2 x 8 2 x 8 2 x 8
1 x 8 e 2 x 4 1 x 8 e 2 x 4 1 x 8 e 2 x 4
Visualizzazioni massime 3 3 3
Versione DMI 3.0 3.0 3.0
numero massimo di porte USB 14 14 14
numero massimo di porte USB 3.0 10 10 10
numero massimo di porte SATA 6 Gb / s 6 6 6
Linee PCIe 3.0 (inclusa CPU) 24 24 20
Intel RST (tecnologia di archiviazione rapida) Ja Ja Ja
numero massimo di connessioni RST PCIe (M.2 / SATA Express) 3 3 3
Intel Smart Response Technology Ja Ja Ja
Tecnologia Intel Optane Ja Ja no

Con l'introduzione del chipset Z270, Intel ha apportato solo modifiche marginali rispetto al suo predecessore, lo Z170. I due punti principali sono il numero di linee PCI Express 3.0, che è aumentato di quattro corsie, così come il supporto di Tecnologia Optane di Intel. Se guardi il nuovo chipset Z370, non vedi alcuna differenza a parte la denominazione.

Il produttore praticamente non ha reagito a tutte le critiche che Intel ha risposto dalla stampa, né prima del briefing né dopo. Da varie fonti presso i produttori di schede madri è stato quindi appreso che le specifiche di riferimento primarie di Intel per il nuovo socket LGA1151 avrebbero consentito in linea di principio ai processori più vecchi, ma solo se queste specifiche fossero state rigorosamente rispettate. Invece, Intel offre ai produttori di schede madri più alternative per fornire pin diversi con più voltaggio.

Inoltre, l'assegnazione dei pin è leggermente cambiata. I pin che erano ancora inutilizzabili sui processori Gen 7 sono stati ora parzialmente messi in funzione. Mentre nello Z170 e Z270 sono stati utilizzati 128 pin con compiti di tensione, lo Z370 ha fino a 146 pin. Inoltre, altri pin potrebbero essere assegnati in una forma modificata, a seconda della discrezione del partner della scheda madre.

Di conseguenza, ciò significherebbe che Intel ha implementato il nuovo chipset "solo su richiesta" del partner della scheda madre - non vogliamo seguirlo completamente. Almeno Intel sarebbe stata ben servita spiegando il problema, spiegando i motivi e cambiando il nome per creare una chiara distinzione. Questo è stato finalmente fatto con la presa LGA2011 con l'aggiunta "v3". È stato omesso qui. Alcuni produttori di schede madri chiamano internamente il nuovo socket LGA1151 v2, quindi dovresti prenderne nota in futuro.

Dati chiave e dotazione di fornitura MSI Z370 Gaming Pro Carbon

Nel capitolo precedente abbiamo mostrato cosa può o offre il chipset Intel stesso. La tabella seguente mostra cosa ha nel bagaglio l'MSI Z370 Gaming Pro Carbon.

dati salienti MSI Z370 Gaming Pro Carbon
presa di corrente LGA1151 (v2)
chipset Intel Z370
fattore di forma ATX
Supporto CPU Coffee Lake (Gen 8)
Supporto per l'archiviazione DDR4
specifica di clock di memoria massima DDR4-2666
clock di memoria massimo OC DDR4-4000 +
Slot di archiviazione 4
massimo supporto di memoria 64 GB
Slot PCIe x16 3
porte USB 14 (max)
8 x USB 3.1 Gen1 tipo A
1 x Gen2 Tipo C
1 x Gen2 tipo A
4 x USB 2.0
Pannello I / O delle porte USB 8
2 x USB 2.0
4 x USB 3.1 Gen1
2 x USB 3.1 Gen2
Porte M.2 2
SATA III 6
RAID 0/1/5/10
audio Realtek ALC1220
SPDIF / analogico
7.1 supporto
Monitorare le connessioni HDMI
DisplayPort
LAN Controller LAN Gigabit 10/100/1000 Intel I219-V
porte seriali 1 x PS2
Connettori ventola 1 x CPU a 4 pin
1 x pompa dell'acqua di collegamento a 4 pin
4 ventole di sistema a 4 pin
Lineamenti Illuminazione RGB
Consegna Manuale
CD dei driver
Schermo I / O
Fissaggi per cavi
2 x cavi SATA
Bridge SLI
Scheda plug-in Wi-Fi Bluetooth PCIe
vari cavi di collegamento RGB
Prezzo al pubblico (a partire da marzo 2018) 159 Euro

MSI sottolinea naturalmente i due slot M.2 esistenti, di cui uno è destinato alla tecnologia Optane di Intel, il secondo è collegato tramite cavi PCI Express x4.

Il Gaming Pro Carbon della gamma gaming di fascia media ha tutto ciò di cui il giocatore ha bisogno sulla carta e altro ancora. Inoltre, MSI ha installato l'illuminazione a LED in varie aree, che possono essere controllate tramite software - il produttore parla di "Mystic Light Sync".

Se la serie gaming, la fascia media MSI, aveva più o meno familiarità con i display di debug come standard, ci manca questo nel candidato al test di oggi. Ma l'attenzione sull'illuminazione RGB è cresciuta in modo significativo. Ciò si riflette anche nella fornitura, che offre anche una scheda plug-in Wi-Fi Bluetooth PCIe, nel caso in cui si desideri utilizzare il PC di casa come punto di accesso Wi-Fi. Qui siamo al punto in cui l'utente deve decidere se ha bisogno di questo supplemento. Di regola, le famiglie oggi sono strutturate in modo tale che i dispositivi wireless possano essere utilizzati praticamente in tutte le aree. Se non è così, anche la scheda plug-in è di scarsa utilità a questo punto.

In ogni caso, non ci manca nulla nella fornitura e l'equipaggiamento è impressionante. Per questo, il potenziale acquirente deve quindi pagare 160 euro allo sportello. Siamo stati in grado di individuare schede MSI più economiche con chipset Z370 per poco meno di 100 euro.

Impressioni

L'MSI Z370 Gaming Pro Carbon è visivamente accattivante e si adatta bene alla serie di giocatori del produttore. La scheda ATX completa appare in una tipica versione nera. Le decorazioni nell'area del dispositivo di raffreddamento del chipset e la copertura dello schermo I / O sono in carbonio, che è il motivo del nome. Nel complesso, l'aspetto non è sovraccarico, ma con accenti e piuttosto di classe. Oltre al gusto per l'ottica, c'è poi un prezzo difficile: la presa LGA1151 (V2) è circondata da un totale di dieci convertitori per un'alimentazione stabile. In tal modo, tuttavia, sono stati rispettati i modelli delle precedenti schede madri Socket 1151, in modo che non fossero necessari sviluppi completamente nuovi.

I moduli driver dell'alimentatore, che possono riscaldarsi in modo significativo sotto carico elevato, sono ulteriormente raffreddati da dissipatori di calore passivi, che a loro volta sono stati adattati nello stile del resto del design della scheda madre. La distanza dai quattro slot di memoria DDR4 è stata progettata generosamente in modo che i moduli di memoria e gli ampi dissipatori di calore non subiscano una collisione, se possibile. Inoltre, se sono montati solo due moduli di memoria, il primo e il terzo slot rimangono vuoti, il che aumenta leggermente la distanza dal dissipatore della CPU. Ovviamente, il vantaggio di spazio non si applica quando è completamente attrezzato. L'equipaggiamento della seconda e della quarta banca quando si utilizzano due moduli non è un punto di forza unico di MSI, ma è diventata la regola.

Secondo l'elenco di compatibilità dei processori, attualmente possono essere utilizzate solo le CPU Intel a 8 core di ultima generazione: i modelli socket 1151 di sesta e settima generazione non si avviano su questa scheda! La memoria DDR4 può essere dotata di un massimo di 64 GB. Il controller di memoria Coffee Lake supporta ufficialmente solo DDR4-2666. MSI parla anche di supporto fino a DDR4-4000 + in "operazione OC". Quest'ultimo significa che questo può funzionare, ma non è necessario, e non è una garanzia che le memorie OC con DDR4-4000 acquistate nei negozi possano funzionare anche sul nuovo Carbon senza problemi.

L'MSI Z370 Gaming Pro Carbon offre un totale di tre slot PCI Express x16 e tre PCI Express x1, ma solo nella versione fisica. Quando sono dotati di due schede grafiche nel primo e nel secondo slot per schede grafiche PCI Express, i due acceleratori di pixel sono controllati solo con 2 x 8 linee PCIe per slot. Se hai l'idea di utilizzare una terza scheda grafica, il primo slot è controllato con otto linee PCIe, in 2 e 3 quindi solo con quattro linee ciascuna. La larghezza di banda ne risente naturalmente. Da quel momento in poi, anche in NVIDIA, il funzionamento SLI è più o meno fuori moda; Non si parla più di più di due schede grafiche.

Inoltre, MSI chiama il rivestimento dei primi due slot per schede grafiche PCI Express con un bordo metallico "Steel Armor". Questo è attualmente in voga con le schede da gioco, e sebbene a volte si parli di una migliore schermatura, il motivo principale è in realtà un rinforzo del telaio dello slot nel caso in cui nel primo slot vengano installate schede grafiche particolarmente pesanti. In linea di principio, tuttavia, è anche possibile riporre schede di espansione di tipo x16 negli altri due slot x4 - non devono essere necessariamente schede grafiche.

MSI ha anche posizionato un'interfaccia seriale sullo shield I / O, ovvero una connessione PS / 2 - lo sappiamo già dal Tomahawk della serie precedente, a cui il Carbon ha grandi somiglianze. Inoltre, c'è una connessione HDMI e una connessione DVI, se viene utilizzata la soluzione grafica integrata del processore. Questo, a sua volta, è nuovo: il predecessore aveva DVI-D e HDMI. Oltre all'interfaccia Gigabit LAN, ci sono anche le connessioni audio, che sono controllate tramite il codec Realtek e offrono connessioni analogiche tramite l'uscita SPDIF digitale che fornisce un suono surround fino a 7.1 HD.

Per le porte USB, MSI ha implementato due porte USB 2.0 e due USB 3.1 di seconda generazione. Questi ultimi sono implementati come tipo A e tipo C. Ci sono anche quattro porte USB 2, ma sono di prima generazione, ovvero con una larghezza di banda inferiore.

Internamente, MSI ha ulteriori opzioni da offrire tramite queste otto porte USB esterne, che devono poi essere implementate opzionalmente tramite accessori o opzioni di connessione dell'alloggiamento. In ogni caso, nella fornitura non è presente alcun accessorio idoneo per condurre all'esterno i collegamenti interni.

Ovviamente, l'MSI Z370 Gaming Pro Carbon offre anche due connessioni M.2 interne per SSD o una per la tecnologia Optane di Intel, entrambe collegate a piena velocità tramite linee PCI Express 3.0 (Twin Turbo M.2). Inoltre, ci sono le sei porte SATA III (370 Gb / s) che sono usuali per il chipset Z6. Oltre al design, c'è il supporto del colore LED, che può essere regolato utilizzando il software MSI e imposta gli accenti (Mystic Light).

Pratica

Test funzionali

Test funzionali MSI Z370 Gaming Pro Carbon
Aggiornamento BIOS / UEFI niente di speciale
Installazione di Windows 10 va bene
Integrazione del driver va bene
Masterizzatore USB 2.0 Samsung va bene
Modalità standby:
S1 / S3 / stato di inattività va bene / va bene / va bene
Operazione di rete:
Navigazione / download / rete domestica va bene / va bene / va bene
Controllo della ventola PWM a 4 pin diversi profili pre-assegnati
ulteriori possibilità tramite software
Opzioni di avvio Chiavetta USB: ok
HDD: va bene
DVD USB: va bene

Test di compatibilità

Test di compatibilità MSI Z370 Gaming Pro Carbon
Speicher vedi sotto
processori Intel Core i7-8700K: ok
Intel Core i5-8400: ok
schede grafiche NVIDIA GeForce GTX 1080: ok
AMD Radeon RX 480: ok
USB: Masterizzatore DVD: ok
SanDisk Extreme Pro USB3.1: ok
Canon-IXUS-Digicam: ok
HDD / SSD: SanDisk Ultra II 960 GB: ok
Crucial MX300 525 GB: ok
Seagate ST2000VX

Compatibilità con la memoria

Kit di stoccaggio Rilevamento SPD Rilevamento XMP DDR4-2400 manuale
Corsair Vengeance DDR4-3000 (LPX CMK-16GX4M2B300C15) va bene va bene va bene
Crucial Ballistix DDR4-2400 (BL S8GD240FSC) va bene va bene va bene
G.Skill Trident Z DDR4-3600 (F4-3600C16D - 16GTZ) va bene va bene va bene
G.Skill Trident Z DDR4-3200 (F4-3200C16D - 16GTZB) va bene va bene va bene
Geil DDR4-3200 CL16 (GEX416GB3200C16DC) va bene va bene va bene

Test di carico

Test di carico MSI Z370 Gaming Pro Carbon
Memoria / CPU Prime95: va bene
Applicazioni PCMark 8: va bene
Giochi 3D AC Syndicate; ok
Batman - Arkham Knight: ok
Battlefield 1: ok
Deus Ex - MD: va bene
Doom: ok
Mafia III: va bene
Rise of the Tomb Raider: ok
The Witcher 3: ok

La qualità audio

Abbiamo determinato la qualità audio con l'ultima versione del RightMark Audio Analyzer 6.2.1. A tale scopo, abbiamo utilizzato il software per determinare la qualità del suono dei chip audio sulla scheda del circuito nell'intervallo di 24 bit, 192 kHz. Attualmente dovrebbe corrispondere all'elevata qualità audio di un disco Blu-ray.

Poichè il segnale di test viene captato all'uscita della scheda audio durante i test e poi reimmesso direttamente all'ingresso del chip con un cavo, la qualità del cavo utilizzato ha un'influenza non trascurabile sui risultati raggiunti. Al fine di mantenere l'influenza più bassa o comparabile possibile, utilizziamo quindi un cavo da [i!] con spine jack placcate in oro.

Se desideri saperne di più sui seguenti test per la misurazione dell'audio e sul loro significato, troverai una spiegazione dettagliata in questo glossario.

Parametri di riferimento

Di norma, le schede madri con lo stesso chipset dovrebbero differire solo marginalmente in termini di prestazioni. Differenze significative sorgono solo se vengono attivate le opzioni di overclock automatico per CPU e / o memoria, altrimenti le deviazioni dovrebbero essere piuttosto piccole o nell'intervallo della tolleranza di misurazione. Ciò vale anche per le prestazioni del disco rigido / SSD, a condizione che si applichino gli stessi requisiti del chip. Le differenze possono derivare da chip controller aggiuntivi o dalla connessione di un SSD (SATA o PCI Express, in particolare SSD M.2).

Per valutare le prestazioni, utilizziamo PCMark 8 di Futuremark e ci affidiamo alle sue suite di test Creative, Home, Work e Storage.

Creative

 

Nella Creative Suite, Futuremark utilizza la navigazione web, le videoconferenze per la riproduzione e la codifica, l'elaborazione delle immagini e l'editing video, nonché la conversione di musica per la valutazione delle prestazioni. Vengono utilizzati diversi scenari, che Futuremark valuta e pesa in modo diverso. Futuremark sta anche posizionando l'area giochi nell'area creativa, e due dei test includono anche "giochi tradizionali" in diverse risoluzioni.

PCMark 8 ha superato queste aree di test per un totale di tre volte al fine di ottenere una media utile. La corsa su un Core i7-7700K richiede poco meno di un'ora.

Il fatto che la nuova piattaforma Z370 semplicemente non possa essere confrontata tra loro rimane problematico. I processori della sesta e settima generazione di CPU core di Intel non possono più essere utilizzati nel nuovo socket LGA1151 V2. Ecco perché abbiamo utilizzato il modello più piccolo di ottava generazione sotto forma di i5-8400. Ma i test Futuremark mostrano chiaramente che più core della CPU non possono generare un profitto rispetto a clock più alti.

Suite PCMark 8

Creation Suite

MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i7-8700K]

5766
MSI Z270 Tomahawk
[i7-7700K]

5661
MSI Z170a Gaming M7
[i7-7700K]

5552
MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i5-8400]

5482
Punti (valori più alti sono migliori)

Home

Con la Home Suite, Futuremark è - come suggerisce il nome - orientato ad un uso domestico medio. Ancora una volta, la navigazione in Internet e una piccola quantità di elaborazione delle immagini vengono aggiunte all'equilibrio. Sono coinvolti un po 'di editing video e lavoro d'ufficio e, quando giochi, tendi a vedere il giocatore occasionale qui.

Di nuovo, questi test vengono ripetuti ogni tre volte prima che si formi un rimedio. Tuttavia, a causa dei requisiti inferiori, la suite di test richiede anche meno tempo e viene completata in circa 30 minuti.

Il giudizio sui risultati resta. La media dei test completati non può sfruttare i core aggiuntivi del nuovo processore su questa piattaforma ed è più basata sulla frequenza di clock del processore stesso. In definitiva, è necessario l'i7-8700K in modo che la bandiera del nuovo chipset sia sospesa al vento: una buona Il confronto non è possibile.

Suite PCMark 8

Home Suite

MSI Z170a Gaming M7
[i7-7700K]

4644
MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i7-8700K]

4625
MSI Z270 Tomahawk
[i7-7700K]

4535
MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i5-8400]

4133
Punti (valori più alti sono migliori)

Work

 

Futuremarks Work-Suite può essere inteso come un tipico utilizzo da ufficio in azienda. Fogli di calcolo ed elaborazione testi sono in primo piano insieme all'uso di Internet e alle videoconferenze. I requisiti qui presentati sono praticamente i più bassi delle tre suite di test PCMark 8.

Anche in questo caso, Futuremark trae la media da tre serie complete di benchmark. Questa suite di test può anche essere completata in circa 30 minuti.

Il giudizio sui risultati resta. La media dei test completati non può sfruttare i core aggiuntivi del nuovo processore su questa piattaforma ed è più basata sulla frequenza di clock del processore stesso. In definitiva, è necessario l'i7-8700K in modo che la bandiera del nuovo chipset sia sospesa al vento: una buona Il confronto non è possibile.

Suite PCMark 8

Suite di lavoro

MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i7-8700K]

3866
MSI Z170a Gaming M7
[i7-7700K]

3809
MSI Z270 Tomahawk
[i7-7700K]

3790
MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i5-8400]

3431
Punti (valori più alti sono migliori)

Conservazione

La suite di archiviazione di Futuremark cerca inoltre di orientarsi in modo pratico e attinge meno ad applicazioni sintetiche che ad applicazioni note. I loro tempi di inizio, caricamento e conservazione sono in primo piano. Vengono consultati giochi come World of Warcraft o Battlefield 3, programmi professionali Adobe come Photoshop, After Effects o Illustrator e ovviamente programmi Microsoft Office come Word, Excel e PowerPoint.

Anche qui Futuremark deve completare i test ogni tre volte prima che si formi un rimedio. I valori delle prestazioni dipendono principalmente dal supporto di memorizzazione utilizzato (SSD o HDD) e, naturalmente, dal modo in cui il supporto è integrato nel sistema. L'esecuzione del test richiede circa 45 minuti nel nostro sistema con SSD su SATA III (6 Gb / s).

In quest'area, non importa a Futuremark con quale clock della CPU hai a che fare. Le unità di archiviazione e i relativi controller utilizzati sono più importanti. Pertanto, i risultati sono difficilmente fuori linea.

Suite PCMark 8

Storage Suite

MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i5-8400]

4976
MSI Z270 Tomahawk
[i7-7700K]

4967
MSI Z370 Gaming Pro Carbon
[i7-8700K]

4958
MSI Z170a Gaming M7
[i7-7700K]

4951
Punti (valori più alti sono migliori)

Conclusione

Un giusto confronto delle prestazioni tra le piattaforme utilizzate oggi non è possibile, semplicemente perché Intel ha all'inizio CPU differenti, che non sono confrontabili e incompatibili tra loro. Ancora una volta, ciò non fa male, perché il chipset Z370 è semplicemente un'infusione del chipset Z270 e quindi non ha reali vantaggi da offrire. È solo un male necessario se vuoi fare affidamento sull'ultima generazione di processori core di Intel, perché al momento non c'è altra sottostruttura.

Questo seguirà a breve, quando Intel rilascerà sul mercato ulteriori CPU per il nuovo socket LGA1151 (V2), perché allora arriveranno anche propaggini più economici nell'area dei chipset. Questo è anche l'unico difetto che dobbiamo incolpare nel test MSI di oggi, o meglio Intel. Per poter fare affidamento sulle nuove CPU, bisogna fare affidamento sullo Z370, che è un po 'costoso.

È di scarsa utilità che MSI scelga una scheda per la classe media dei giochi per i test. L'MSI Z370 Gaming Pro Carbon fa quello che dovrebbe, offre molte funzionalità e un pacchetto a tutto tondo, perché anche la piattaforma LGA1151 è matura, ha ricevuto abbastanza aggiornamenti del BIOS ed è quindi fondamentalmente raccomandabile. Di conseguenza, il candidato del test non commette errori oggi, ma con circa 160 Euro In termini di prezzo di acquisto, rimane una scheda madre costosa al livello della concorrenza, supportata da processori costosi.

Un Intel Core i7-8700K costa attualmente circa 320 euro, un Core i5-8400 batte ancora circa 220 Euro prenotare. E così la CPU più la scheda madre, che è necessaria, fanno la musica. Chiunque sia disposto a pagare questo prezzo non sbaglierà con la scheda MSI presentata oggi!

Ambiente di test

Hardware:

Software:

  • Windows 10 64 bit - ultimi aggiornamenti
  • Driver per hardware integrato, se possibile basato su Windows 10
  • Driver della scheda grafica GeForce WHQL 376.33

A proposito di David Maul

David Maul ha una laurea in informatica aziendale con una passione per l'hardware