Thermalright True Spirit 120 Direct nel test

Thermalright ha aggiunto un altro modello alla sua gamma True Spirit lo scorso anno. Il True Spirit 120 Direct ha un aspetto abbastanza compatto e si rivolge ad aree in cui sono richieste buone prestazioni di raffreddamento ma meno spazio. Inoltre, si cerca di essere attraenti con il prezzo inferiore a 40 euro. Il nostro test mostra i punti di forza e di debolezza del dissipatore Thermalright.

Intro

Il True Spirit 120 Direct di Thermal Right sembra relativamente poco appariscente e difficilmente si distingue dalla massa dei refrigeratori a torre sul mercato. Questo vale per i suoi quattro tubi di calore da 6 mm e per i materiali utilizzati: rame e alluminio rappresentano la tipica struttura di base.

Tuttavia, con il suo peso ridotto di 460 grammi e le dimensioni di 120 x 77 x 141 mm (L x P x A) inclusa la ventola, il True Spirit vuole brillare con i suoi requisiti di spazio relativamente piccoli e processori freddi con una perdita di potenza fino a 160 watt. Il volume massimo dovrebbe essere di circa 25 dB (A), che è un valore ragionevole.

A ciò si aggiunge il fatto che l'ex produttore di dispositivi di raffreddamento di fascia alta Thermalright sta ora cercando di ottenere punti con il prezzo. Il True Spirit 120 Direct è disponibile per circa 35 euro.

Quindi diamo uno sguardo più da vicino ai punti di forza e di debolezza.

Dispositivo di raffreddamento dei segnalibri (CPU): Know-how:

Dispositivo di raffreddamento di riferimento in fase di test

Componenti hardware:

Abbiamo lasciato la curva di controllo della ventola della scheda madre MSI - preimpostata nel BIOS - nello stato di consegna. Questo vale per il comportamento della velocità e il volume mostrato in seguito.

Overclocciamo il processore Haswell utilizzato al massimo al turbo clock e aumentiamo il moltiplicatore lì. Affinché sia ​​garantito un sufficiente sviluppo della temperatura e le frequenze di clock siano mantenute stabili, aumentiamo la tensione del core puro a 1,3 volt e allo stesso tempo impostiamo i limiti di potenza (lunga durata e durata lenta) a 155 e 165 watt. In questo modo, ci assicuriamo che il turbo clock non scenda se c'è un raffreddamento sufficiente, e allo stesso tempo che si riduca quando il dispositivo di raffreddamento non è più abbastanza potente. Piuttosto, con questo approccio, ci assicuriamo di produrre un consumo energetico superiore a 125 watt e quindi ovviamente di raggiungere le corrispondenti regioni di temperatura in cui i refrigeratori di prova possono dimostrarsi.

Altro hardware:

  • Alimentazione: silenzio! Potenza in linea 680 watt
  • Hard disk: Seagate Barracuda 7200.10 SATA da 500 GB
  • guidare: Masterizzatore DVD USB Samsung modello SE-S084
  • alloggiamento: Cooler Master LAB (da banco)

Un'ultima parola vale per il nostro banco di prova aperto. Poiché non esiste praticamente alcun case per PC che possa essere in alcun modo rappresentativo dell'utente domestico, ci affidiamo a un banco di prova aperto. A seconda dell'alloggio utilizzato in casa, questo può essere un vantaggio o uno svantaggio. Con una ventilazione del case ben congegnata, alcuni refrigeratori dovrebbero mostrarsi meglio in termini di comportamento acustico, in concetti medi probabilmente a livello del banco prova aperto e in casi scarsamente ventilati con evidenti svantaggi. Ma questo, a sua volta, dipende tutto da molti fattori, e poiché è così, vediamo un modo ragionevole e riproducibile di eseguire questi test con il nostro banco di prova.

Tuttavia, al momento possiamo attestare che con l'hardware utilizzato, le temperature vengono solitamente spinte in quelle aree in cui le ventole devono raggiungere i loro limiti. Solo i casi accuratamente ventilati potrebbero ottimizzare il comportamento di raffreddamento qui.

Software e procedure di test

    • Windows 7 a 32 bit - SP1 inclusi tutti gli aggiornamenti fino a febbraio 2014
    • Driver NVIDIA GeForce / ION versione 314.07 WHQL
    • DirectX a partire da giugno 2010

 

Strumenti

  • AIDA Extreme
  • Core2MaxPerf
  • CoreTemp
  • LinX
  • TES V: Skyrim

 

Oltre a importanti cambiamenti nell'hardware, abbiamo anche apportato modifiche fondamentali al software e alla determinazione delle temperature interne della CPU.

Condizioni di carico:

Ora abbiamo deciso di lavorare con un totale di quattro invece di tre scenari, che - a parte il funzionamento senza carico - rappresentano ciascuno gli scenari peggiori per la CPU.

I tempi di caricamento sono di 15 minuti in idle e in LinX e gli ultimi 60 secondi sono mediati su tutti i valori. I pickup del carico con Skyrim e Core2MaxPerf vengono mantenuti per 30 minuti e viene calcolata la media degli ultimi cinque minuti. Per fare ciò, registriamo le temperature completamente durante il tempo di esecuzione tramite AIDA Extreme e alla fine forniamo solo una temperatura dei quattro core del processore. Sotto Idle, C2MP e Skyrim diamo il valore medio delle temperature medie registrate, sotto LinX il valore medio dei valori massimi di temperatura.

Perché quattro scenari?

il Valore inattivo è ovvio. Se il PC non ha nulla a che fare o se è caricato solo leggermente con applicazioni da ufficio o per la navigazione, è meno importante sapere quanto sarà caldo il processore, ma piuttosto quanto è rumorosa la ventola del dispositivo di raffreddamento. Copriamo quest'area con questa registrazione, che viene eseguita 15 minuti dopo l'avvio del sistema.

Questa rappresenta un'altra categoria di utilizzo quotidiano del PC Giochi 3D A gran parte della generazione più giovane piace utilizzare il PC come base per i giochi, in quanto può potenzialmente offrire una migliore qualità delle immagini rispetto alle console. Ma a questo punto devi distinguere tra le applicazioni. Ci sono giochi che richiedono molta scheda grafica e non sono molto impegnativi per il processore. Tuttavia, ci sono anche giochi che dipingono l'immagine opposta e quelli che richiedono entrambi i componenti nel corso del gameplay. A tal fine, abbiamo ancora una volta cercato di procurarci uno scenario peggiore adatto. Da questo si dovrebbe capire che questo è solo il caso peggiore dei casi, che non si trova permanentemente nel gioco. Per questo abbiamo scelto una posizione in Skyrim in cui possiamo generare molto carico su tutti e quattro i core della CPU e che gira per un periodo di 30 minuti.

Questo è seguito dall'uso di Core2MaxPerf come livello di difficoltà successivo. Le nostre misurazioni hanno dimostrato che questo strumento di caricamento sintetico si comporta più o meno allo stesso modo di quando lo chiedi al PC Video con il freno a mano convertire. Dal nostro punto di vista, questo rappresenta un altro ambito comune della vita quotidiana del PC ed è più o meno perfettamente emulato da questa procedura. In realtà non ci sono applicazioni più difficili nella vita di tutti i giorni oggi.

Core2MaxPerf e Core Temp in uso
Infine, ci sono ancora programmi speciali di campo scientificoche può utilizzare il processore principale di un sistema in modo potente ed eccessivo; anche superiore alle applicazioni precedentemente menzionate. Uno di questi casi è LinX, che esegue tali calcoli come esempio. Nel nostro confronto, LinX è il caso peggiore per una CPU e in realtà la migliore spiegazione del motivo per cui potresti aver bisogno di un dispositivo di raffreddamento della CPU molto potente.

Anche un po 'di elaborazione d'ufficio, navigazione in Internet e lettura di e-mail non sono una considerazione significativa, poiché ci si sposta in queste aree praticamente sul funzionamento senza carico per i processori, che con le loro sofisticate misure di risparmio energetico di solito lavorano alla frequenza di clock più bassa .

Skyrim scena di riferimento
Tuttavia, c'è sicuramente un'altra area di applicazione a cui molti utenti si dedicano ogni giorno: Giochi di Computer. Nella maggior parte dei casi, è proprio quest'area - la scena del gioco - che i produttori di accessori del settore cooler vogliono rivolgersi in modo particolare. Abbiamo quindi selezionato anche un titolo di gioco per il test di oggi, che dovrebbe coprire questo test pratico come esempio. Abbiamo scelto un rappresentante attraverso la selezione precedente che carica il processore a sufficienza senza essere completamente pesante per la CPU. Un gran numero di titoli di gioco attuali non dovrebbe richiedere il processore (quad-core) tanto quanto abbiamo fatto nel nostro test.

Nota: i risultati della scena di test appena selezionata in Skyrim non sono ovviamente confrontabili con i risultati dei test precedenti.

Controllo della ventola:

Sulle schede madri odierne, tutti i produttori offrono controlli delle ventole per le connessioni delle ventole. Tuttavia, questi di solito non hanno nulla in comune, quindi il controllo della ventola sulla nostra scheda madre MSI è sicuramente diverso da, ad esempio, su ASUS, ASRock o Gigabyte. Non ci sono specifiche dal produttore della CPU e quindi ogni produttore cucina la propria zuppa.

I fan moderni sono principalmente dotati solo di ventole PWM a 4 pin. In alcuni casi, tuttavia, ci si imbatte in modelli a 3 pin che non supportano la modulazione della larghezza di impulso. Mentre le schede madri precedenti offrivano la possibilità di regolare i modelli a 3 pin, abbiamo dovuto scoprire con l'MSI Z87-GD65 Gaming che apparentemente solo le ventole a 4 pin sono regolate qui.

La curva di controllo viene mantenuta molto piatta fino a 40 ° C e quindi sale ripidamente nell'intervallo tra 40 e 70 ° C. A partire da una temperatura della CPU di 70 ° C, il sistema di controllo cerca di contrastare queste temperature mediante la massima velocità. Considerata la varietà di dispositivi di raffreddamento sul mercato, riteniamo che le impostazioni abbiano senso. In singoli casi, interventi manuali, adattati al proprio sistema di raffreddamento del case e al dissipatore della CPU, potrebbero avere un effetto positivo sul comportamento del rumore. Ovviamente, il nostro test non può coprire queste situazioni.

fluttuazioni di temperatura

I nostri test vengono eseguiti a una temperatura ambiente compresa tra 20 e 21 ° C. Naturalmente, ci sono fluttuazioni di temperatura nelle immediate vicinanze della stazione di prova a causa della generazione di calore dell'hardware. Le fluttuazioni della temperatura ambiente, anche in piena estate, non sono da temere nelle nostre misurazioni perché stiamo lavorando con un sistema di aria condizionata.

Hardware: caratteristiche speciali

Metri

Ci piace utilizzare dispositivi di misurazione di alta qualità nei nostri test. Vengono utilizzate stazioni di misurazione del volume, telecamere termografiche, termometri a infrarossi, amperometri a pinza o semplicemente dispositivi di misurazione della tensione (voltmetri).

A seconda dell'area e dello scopo, a volte ci affidiamo a produttori noti come Fluke o Tenma, in altri casi anche al marchio Voltcraft di Conrad. Quando si parla di emissioni sonore, vengono da dispositivi speciali ulteeaudiotechnik che ci consentono di effettuare misurazioni singole oltre alle misurazioni dB (A). Ulteriori dettagli sulla tecnologia di misurazione che utilizziamo possono essere trovati qui.

Registrazione del rumore di fondo

Oltre al comportamento di raffreddamento, il rumore di fondo della combinazione di refrigeratore e ventola è un criterio essenziale per valutare un tale prodotto. I lettori abituali dovrebbero sapere che ci siamo specializzati in questo segmento. Di norma, le nostre misurazioni difficilmente possono essere confrontate con i risultati della maggior parte delle altre pubblicazioni, perché utilizzano principalmente dispositivi di misurazione portatili economici nella fascia di prezzo da 100 a 200 euro, il cui rumore del microfono è già intorno a 30 dB (A) inizia. A questo proposito non sorprende il motivo per cui i valori di quiete sono dati come 30 dB (A) in tali confronti, sebbene un valore standardizzato di 30 dB (A) sia tutt'altro che basso.

Inoltre, per soddisfare o almeno approssimare la norma, tali misurazioni mancano di una stanza a bassa riflessione e troppo spesso mancano informazioni sulla distanza. Un valore dB (A) senza specificare la distanza dal soggetto in prova deve essere inteso come un valore standard e questo corrisponde a una distanza di un metro.

Il nostro dispositivo attuale DAASUSB dalla casa ulteeaudiotechnik si trova in un segmento di prezzo molto più elevato e ci offre l'opportunità di effettuare misurazioni molto più precise.

Il dispositivo calibrato ci permette di effettuare misure in dB (A) e sone range, e diamo i risultati di misura, come al solito, standardizzati, che corrispondono ad una distanza di un metro. Inoltre, i soggetti del test vengono misurati in una sorta di camera anecoica.

Le analisi spettrali consentono anche di avere un'idea della distribuzione spettrale del livello di un ventilatore in combinazione con il radiatore dei singoli candidati al test e mostrano come si comportano le combinazioni nelle diverse gamme di frequenza.

Analisi spettrale di un candidato al test
Per poter vedere rapidamente i valori essenziali durante l'analisi spettrale, abbiamo contrassegnato le informazioni dettagliate del campo qui con frecce rosse. Il valore misurato in dB (A) e sone è mostrato in alto a destra e le informazioni sulla condizione di carico in basso - al centro. Accanto ad esso a destra, elenchiamo la velocità della ventola del soggetto del test.

Inoltre, ovviamente, il grafico attuale fornisce agli intenditori irriducibili indizi chiari. I segnali stocastici (segnali casuali secondo la definizione nella gamma acustica) nella gamma fino a circa 700 Hz sono percepiti meno male dalla maggior parte delle persone rispetto alla gamma più sensibile (da circa 1.000 a 4.000 Hz). Inoltre, i segnali tonali nella gamma da circa 200 Hz in su possono compromettere in modo significativo la percezione soggettiva ed essere percepiti come sgradevoli (un cosiddetto tono di fischio come esempio).

Tuttavia, l'esperienza in questo settore negli ultimi anni ci ha insegnato che le ventole della CPU più grandi sono molto più delicate sul nostro udito in quelle aree. L'era delle ventole in forte espansione da 40, 60 e 80 mm è finita. Al giorno d'oggi, quasi nessun produttore di refrigeratori inizia a sviluppare con un diametro inferiore a 92 mm.

Il candidato al test in sintesi

Dati chiave e ambito di fornitura

dati salienti Thermalright True Spirit 120 diretto
Tipo di raffreddamento Raffreddatore a torre
Dimensioni (L x A x P) 77 141 x x 120 mm
Lunghezza del tubo -
Peso totale 460 grammi
heatpipes 4 tubi di calore - 6 mm standard
Materiale Ibrido: rame nichelato e alluminio
ventilatore PWM a 4 pin
Dimensioni del ventilatore 120 120 x x 25 mm
La velocità del ventilatore 600 - 1.300 RPM
Il flusso d'aria massimo 78,5 m³ / h
Comportamento al rumore (informazioni del produttore) massimo 25,4 dB (A)
Lineamenti -
pompa -
Compatibilità socket - AMD FM1 / FM2 / FM2 + / AM2 / AM2 + / AM3 / AM3 + / AM4
Compatibilità socket - Intel LGA775 / 1150/1151/1155/1156/1366/2011 / 2011-3 / 2066
Consegna Dispositivo di raffreddamento, ventola, istruzioni, pasta termica
Offerta più economica (dal 24.02.2018 giugno XNUMX) da circa 34 euro
Amazon (a partire dal 24.02.2018 giugno XNUMX) da circa 37 euro
Caseking (a partire dal 24.02.2018 giugno XNUMX) -

L'ambito di fornitura del candidato Thermalright è più o meno comune. Non troverai alcun attrezzo, ma ti servirà solo un cacciavite Phillips, che il produttore richiede come tipico attrezzo casalingo e quindi non lo include.

Nella fornitura è inclusa anche la pasta termica, in modo che l'acquirente possa finalmente assemblare il refrigeratore con gli involucri e metterlo in funzione.

Le dimensioni e i pesi indicati nella tabella sono specifiche del produttore e includono anche il ventilatore fornito.

Impressioni

Con il dissipatore ibrido Thermalright True Spirit 120 Direct, ci sono poche caratteristiche speciali da notare. I quattro tubi di calore sono basati sullo standard piccolo da 6 mm, sono realizzati in rame e sono nichelati. Le alette in alluminio del raffreddatore non sono saldate, ma fissate con un semplice processo di pressatura. Tutto questo è cibo standard.

La diretta nel nome del dispositivo di raffreddamento indica che i tubi di calore sulla superficie inferiore offrono un contatto diretto con la superficie di raffreddamento - questo è anche il caso qui. In questo caso, i tubi sono stati incorporati come parte della superficie di base più fresca e sono stati rettificati, il che dovrebbe portare a una migliore dissipazione del calore.

Per migliorare un po 'l'aspetto, c'è una piastra di copertura anodizzata nera sulla parte superiore del radiatore: è un colore simile alla ventola nera, ma non offre alcuna caratteristica speciale come punto di forza unico.

Per disaccoppiare la ventola dal dissipatore di calore, sono inclusi nella fornitura piccoli tubi di gomma. Devono essere inseriti negli incavi esistenti nelle lamelle. L'attacco è un po 'complicato e se si prende l'approccio sbagliato, questi tubi distanziatori tendono a perdersi. Dal nostro punto di vista, un chiaro svantaggio in termini di assemblaggio e lavorazione. Ciò potrebbe / dovrebbe essere risolto in modo più elegante.

A proposito: se non si inseriscono questi tubi, la pressione sui morsetti con cui deve essere fissato il frigorifero è troppo bassa e l'attacco della ventola è traballante.

Montaggio

Tutto sommato, attestiamo il fissaggio del raffreddatore Thermalright un'installazione molto buona e senza problemi, ma con alcuni compromessi in termini di comfort. La piastra posteriore deve essere fornita separatamente con una pellicola protettiva per escludere il contatto con i componenti della scheda madre. Le viti che devono essere inserite attraverso i fori nella piastra posteriore non hanno un blocco. Ci sono invece degli anelli di gomma che, dopo essere stati spinti attraverso l'apertura della scheda madre, devono essere spinti sulle viti dal lato opposto in modo che le viti non scivolino fuori per un ulteriore montaggio.

L'installazione dovrebbe quindi essere possibile almeno con la scheda principale rimossa o installata.

Quindi i manicotti distanziatori vengono avvitati sulle viti inserite in modo che la piastra posteriore sia finalmente correttamente e saldamente in posizione. Quindi il telaio di bloccaggio per il frigorifero deve essere indossato e avvitato saldamente per poi serrare il frigorifero con due viti sui fori delle viti appropriati. Il secondo passaggio dell'assemblea è quindi molto più piacevole e ben congegnato. La prima parte richiede un po 'più di sforzo.
Per poter disaccoppiare la ventola dal dissipatore e anche per poter ottenere una sufficiente pressione di contatto tramite il fissaggio a fascetta, i tubi di plastica compresi nella fornitura devono essere inseriti negli appositi recessi. Attenzione però, perché questi vanno assolutamente inseriti oltre il raffreddatore in modo che il disaccoppiamento funzioni ed i tubi vengano pressati saldamente dalla ventola e non vadano persi. A causa dell'implementazione della ventola, la soluzione ci sembra piuttosto poco convinta, non molto elegante e difficile da installare.

Una particolarità è anche l'applicazione della pasta termica. La versione diretta (contatto dei tubi heatpipe con la superficie di raffreddamento della CPU) si traduce in scanalature. L'applicazione della pasta termica come metodo blob è meno consigliabile in questo caso. A causa delle scanalature esistenti, la pasta termica non viene pressata e spostata sufficientemente sul diffusore di calore e quindi non viene distribuita adeguatamente sulla superficie di raffreddamento. Nel caso di un design così fresco, si dovrebbe piuttosto utilizzare il metodo della carta di credito per una distribuzione uniformemente sottile del WLP.

Risultati del test

Comportamento di velocità

Particolare attenzione è riservata al comportamento in velocità e quindi al controllo PWM (modulazione di larghezza di impulso). Ormai da alcuni anni la ventola della CPU è controllata dalla scheda madre, in funzione della temperatura in una "curva" programmata dal costruttore. A seconda del modello, la temperatura o il volume finalmente misurati differiscono in modo significativo. Non ci sono specifiche né da Intel né da AMD, in modo che ogni produttore di schede madri possa realizzare le proprie idee, il che viene fatto diligentemente. A volte le modifiche possono avvenire solo da una versione del BIOS a un'altra, ma almeno da un modello a un altro.

Molti produttori hanno anche integrato l'opzione di adattare il controllo PWM ai propri parametri. In questa costellazione, tipicamente utilizziamo solo due dei parametri: Controllo ventola disattivato o attivato. Alcune schede madri moderne attualmente non sono più in grado di controllare le ventole a 3 pin: questo sforzo è stato abbandonato a favore delle comuni ventole a 4 pin.

La tabella seguente ci offre una panoramica del comportamento dei candidati al test consultati oggi (in ordine alfabetico):

Stato del sistema: Idle Giochi (max.) Core2MaxPerf (codifica video) pieno carico
Unità: RPM RPM RPM RPM
Alpenföhn Himalaya 364 1.146 1.151 1.150
Alpenföhn Cervino 529 1.536 1.550 1.558
Congelatore artico i30 800 1.370 1.377 1.381
silenzio! Dark Rock Advanced 430 1.420 1.420 1.420
Enermax ETS-T40-TA 769 1.825 1.848 1.849
Noctua NH-U9S 563 2.150 2.150 2.150
Noctua NH-D9L 581 2.170 2.170 2.170
Noctua NH-U12S 348 1.325 1.402 1.418
Noctua NH-C14S 392 1.440 1.440 1.510
Noctua NH-U14S 405 1.290 1.460 1.448
Noctua NH-D15 425 1.370 1.500 1.500
NZXT Kraken X31 [regolamento più basso] 720 720 720 720
NZXT Kraken X31 [ventola controllata da PWM] 720 1.742 1.920 1.920
Phanteks PH-TC14PE 1.222 1.204 1.208 1.216
Prolimatech Super Mega 1.043 1.042 1.042 1.042
Raijintek Ereboss 946 1.414 1.420 1.420
Falce Ashura 720 1.472 1.472 1.478
Falce Grand Kama Cross 2 469 1.313 1.310 1.313
Falce Mugen Max 520 1.352 1.345 1.374
Thermalright Macho 90 830 1.975 1.975 1.975
Thermalright True Spirit 140 Potenza 528 1.228 1.228 1.234
Thermalright True Spirit 120 diretto 624 1289 1289 1289
Thermaltake Frio Extreme 1.242 1.753 1.756 1.759
Thermaltake Water 3.0 Ultimate 1.038 1.362 1.664 1.848
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne 1.079 1.573 1.580 1.579

Per determinare le opzioni di lettura della scheda madre e un file aggiuntivo Tachimetro digitale DT2L / K utilizzato da Voltcraft. Quest'ultimo viene utilizzato per confrontare le informazioni fornite dal software di monitoraggio e come controllo.

Quando guardiamo questa tabella, vediamo rapidamente che dopo la modalità inattiva, quasi nessuno dei rappresentanti può gestire velocità diverse negli stati di carico che sono ancora presenti. Le nostre diverse modalità in connessione con la piattaforma di test e la CPU preimpostata garantiscono che nella maggior parte dei casi sia richiesta la massima velocità della ventola.

Quindi, sia con giochi che richiedono CPU o codifica video o pieno carico simulato: la maggior parte dei dispositivi di raffreddamento necessita della piena velocità della ventola a questo punto dopo solo 20-30 minuti di caricamento.

Thermalright True Spirit 120 diretto

Thermalright nomina le velocità minime come 600 RPM e la massima come 1.300 RPM - in pratica troviamo anche questo relativamente preciso. Le fluttuazioni sono nel range delle usuali deviazioni.

Comportamento alla temperatura

Inattivo: desktop inattivo

Temperature

Inattivo: desktop di Windows

Thermaltake Water 3.0 Ultimate

98%
Phanteks PH-TC14PE

100%
Falce Mugen Max

102%
Falce Ashura

104%
Prolimatech Super Mega

105%
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

106%
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

106%
Thermaltake Frio Extreme

106%
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

106%
Thermalright True Spirit 140 Potenza

107%
Enermax ETS-T40-TA

107%
Raijintek Ereboss

108%
Congelatore artico i30 *

108%
Alpenföhn Cervino

108%
Thermalright Macho 90

110%
Thermalright True Spirit 120 diretto

111%
Noctua NH-D15
[2 fan]

112%
Falce Grand Kama Cross 2

112%
Noctua NH-D15
[1 fan]

113%
Alpenföhn Himalaya

114%
Noctua NH-U14S

115%
Noctua NH-U12S

115%
silenzio! Dark Rock Advanced

116%
Noctua NH-C14S

118%
Noctua NH-U9S

121%
Noctua NH-D9L

124%
centigrado

Come già indicato altrove, anche qui per motivi di chiarezza: in linea di principio, è completamente lo stesso se il dispositivo di raffreddamento raffredda i quattro core della CPU a una media di 23 o 30 ° C in modalità idle. Molto più interessante e importante in questo stato di funzionamento è il rumore di fondo con cui funziona. Dopo tutto, a cosa servono i pochi gradi Celsius se la ventola è costantemente fastidiosa ad alto volume?

Il raffreddatore Thermalright mostra qui i mezzi assolutamente corretti accettando una temperatura più alta, ma poi agendo in modo praticamente assolutamente silenzioso - in questo stato operativo il True Spirit 120 Direct non può essere percepito da un alloggiamento chiuso.

Giochi - caso peggiore

Temperature

Le pergamene di The Elder: Skyrim

Thermaltake Water 3.0 Ultimate

95%
Phanteks PH-TC14PE

100%
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

102%
Noctua NH-D15
[2 fan]

103%
Noctua NH-U14S

104%
Thermaltake Frio Extreme

105%
Noctua NH-D15
[1 fan]

105%
Falce Ashura

105%
Falce Grand Kama Cross 2

105%
Enermax ETS-T40-TA

105%
Prolimatech Super Mega

105%
Noctua NH-C14S

107%
Falce Mugen Max

107%
Thermalright True Spirit 140 Potenza

108%
Noctua NH-U12S

108%
Raijintek Ereboss

109%
Alpenföhn Himalaya

111%
Thermalright True Spirit 120 diretto

112%
Alpenföhn Cervino

113%
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

115%
silenzio! Dark Rock Advanced

116%
Thermalright Macho 90

117%
Noctua NH-U9S

119%
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

121%
Noctua NH-D9L

122%
Congelatore artico i30 *

122%
centigrado

Il controllo della ventola della scheda madre cambia questo comportamento già nel primo stato di caricamento. Thermalright deve raggiungere la velocità massima con la curva della ventola specificata a causa delle temperature della CPU, mostra un comportamento di raffreddamento ragionevole, ma funziona chiaramente udibile.

Codifica video simulata

Temperature

Core2MaxPerf

Thermaltake Water 3.0 Ultimate

64,9
Phanteks PH-TC14PE

67,0
Noctua NH-U14S

69,4
Noctua NH-D15
[2 fan]

69,9
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

70,2
Prolimatech Super Mega

70,4
Enermax ETS-T40-TA

70,6
Thermaltake Frio Extreme

70,7
Noctua NH-D15
[1 fan]

70,8
Falce Ashura

70,8
Thermalright True Spirit 140 Potenza

71,3
Falce Grand Kama Cross 2

71,7
Falce Mugen Max

72,7
Noctua NH-C14S

72,9
Noctua NH-U12S

72,9
Alpenföhn Himalaya

74,3
Raijintek Ereboss

75,1
Thermalright True Spirit 120 diretto

75,1
Alpenföhn Cervino

75,6
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

77,7
silenzio! Dark Rock Advanced

78,8
Thermalright Macho 90

79,4
Noctua NH-U9S

82,4
Congelatore artico i30 *

82,5
Noctua NH-D9L

83,0
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

83,2
centigrado

Poiché la velocità della ventola non cambia più, il rumore di fondo del Thermalright True Spirit 120 Direct rimane identico, solo le temperature della CPU variano a causa del carico maggiore sui quattro core del processore.

Pieno carico - calcoli matematici

Temperature

Pieno carico simulato:

Thermaltake Water 3.0 Ultimate

72,3
Noctua NH-D15
[2 fan]

76,3
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

79,0
Noctua NH-D15
[1 fan]

79,3
Thermalright True Spirit 140 Potenza

82,5
Phanteks PH-TC14PE

84,8
Falce Mugen Max

85,9
silenzio! Dark Rock Advanced

87,0
Prolimatech Super Mega

87,8
Noctua NH-U14S

88,8
Falce Grand Kama Cross 2

89,5
Falce Ashura

89,8
Noctua NH-C14S

90,3
Raijintek Ereboss

91,0
Noctua NH-U12S

91,5
Thermaltake Frio Extreme

91,5
Enermax ETS-T40-TA

91,8
Thermalright True Spirit 120 diretto

92,0
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

92,8
Alpenföhn Himalaya

94,0
Alpenföhn Cervino

94,8
Thermalright Macho 90

94,8
Noctua NH-U9S

94,9
Noctua NH-D9L

95,3
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

95,5
Congelatore artico i30 *

100,0
centigrado

Nell'ultimo test di carico, al candidato al test è stato chiesto di utilizzare la sua capacità di raffreddamento massima. Lo gestisce al limite dei limiti con una temperatura della CPU di circa 90 ° C, ma lo gestisce - come la maggior parte dei candidati - senza che la CPU riduca il suo clock rate.

Rumore di fondo: pressione sonora (dB (A))

Inattivo: desktop inattivo

Volume (pressione sonora - dB (A))

Inattivo: desktop di Windows

Alpenföhn Himalaya

7,1
silenzio! Dark Rock Advanced

8,0
Thermalright True Spirit 140 Potenza

8,4
Noctua NH-U12S

8,6
Alpenföhn Cervino

8,9
Noctua NH-U14S

8,9
Noctua NH-D15
[1 fan]

9,0
Falce Grand Kama Cross 2

9,1
Enermax ETS-T40-TA

9,2
Noctua NH-D9L

9,7
Noctua NH-C14S

9,7
Noctua NH-U9S

9,8
Congelatore artico i30

10,1
Thermalright Macho 90

10,3
Noctua NH-D15
[2 fan]

10,8
Falce Ashura

12,0
Thermalright True Spirit 120 diretto

12,1
Falce Mugen Max

13,6
Raijintek Ereboss

14,3
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

15,8
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

15,8
Prolimatech Super Mega

17,4
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

17,5
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

19,8
Phanteks PH-TC14PE

21,4
Thermaltake Frio Extreme

27,7
dB (A)

Dobbiamo sottolineare che i valori riportati al di sotto di 9 o 10 dB (A) sono chiaramente troppo per il nostro sistema di misurazione e qui possono verificarsi tolleranze di misurazione significativamente più elevate. Eppure i valori sono una certa indicazione.

Vorremmo anche notare che tutti i valori inferiori a 15 dB (A) - chiamiamo valore standardizzato a una distanza di un metro - possono essere classificati come assolutamente silenziosi. Nella maggior parte dei casi, un orecchio umano sano, giovane, difficilmente percepisce un tale valore - non può più essere percepito da un alloggiamento chiuso (in base alla distanza standard).

Nell'intervallo tra 15 e 20 dB (A) di solito ci si trova ancora nel segmento udibile, ma questi valori rappresentano comunque un comportamento di funzionamento silenzioso. Si può parlare di rumore di fondo chiaramente percepibile, che soggettivamente a volte è forte ea volte è classificato come meno rumoroso. E quindi i circa 21 dB (A) delle ventole Phanteks sono ancora piacevoli, ma i quasi 28 dB (A) del modello Thermaltake possono essere classificati come una chiara fonte di rumore in un sistema silenzioso.

Giochi - caso peggiore

Volume (pressione sonora - dB (A))

The Elder Scrolls: Skyrim (Outdoor)

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

15,8
Prolimatech Super Mega

17,4
Thermalright True Spirit 140 Potenza

18,6
silenzio! Dark Rock Advanced

19,0
Congelatore artico i30

20,0
Noctua NH-U14S

20,1
Noctua NH-U12S

20,5
Thermalright Macho 90

22,6
Thermalright True Spirit 120 diretto

23,1
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

23,5
Alpenföhn Himalaya

24,0
Raijintek Ereboss

24,0
Falce Grand Kama Cross 2

26,5
Noctua NH-U9S

26,7
Enermax ETS-T40-TA

26,8
Noctua NH-D15
[1 fan]

26,8
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

27,4
Alpenföhn Cervino

28,0
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

28,2
Falce Ashura

28,4
Noctua NH-C14S

28,9
Phanteks PH-TC14PE

29,1
Noctua NH-D15
[2 fan]

29,3
Noctua NH-D9L

29,3
Falce Mugen Max

30,2
Thermaltake Frio Extreme

38,2
dB (A)

Ed ora arriviamo al punto della valutazione in cui il top cooler nella fascia di temperatura e dotato di due ventole ora occupa anche le prime posizioni in termini di volume - da intendere in senso negativo, ovviamente.

Inoltre, abbiamo rappresentanti nella gamma tra 25 e 30 dB (A). A questo punto diciamo "accettabile", sebbene nella maggior parte dei casi il rumore di funzionamento sarebbe troppo forte per noi per avere il nostro computer poco appariscente, perché può essere chiaramente identificato dal sistema.

Thermalrights True Spirit 120 Direct deve funzionare a piena velocità da questo carico. Il produttore afferma che la costellazione di ventola e dispositivo di raffreddamento ha un livello di pressione sonora massimo di circa 26 dB (A). La nostra misurazione mostra un'immagine leggermente migliore. La combinazione raggiunge circa 23 dB (A), che è ancora un valore ragionevole, gran parte del quale si perde nel case chiuso, ma rimane comunque evidente.

Codifica video e pieno carico

Volume (pressione sonora - dB (A))

Core2MaxPerf

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

15,8
Prolimatech Super Mega

17,4
Thermalright True Spirit 140 Potenza

18,6
silenzio! Dark Rock Advanced

19,0
Congelatore artico i30

20,0
Noctua NH-U12S

21,5
Thermalright Macho 90

22,6
Thermalright True Spirit 120 diretto

23,1
Alpenföhn Himalaya

24,0
Raijintek Ereboss

24,0
Noctua NH-U14S

24,3
Falce Grand Kama Cross 2

26,5
Noctua NH-U9S

26,7
Enermax ETS-T40-TA

26,8
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

27,1
Alpenföhn Cervino

28,0
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

28,2
Noctua NH-D15
[1 fan]

28,3
Falce Ashura

28,4
Noctua NH-C14S

28,9
Phanteks PH-TC14PE

29,1
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

29,2
Noctua NH-D9L

29,3
Falce Mugen Max

30,2
Noctua NH-D15
[2 fan]

31,2
Thermaltake Frio Extreme

38,2
dB (A)

E così rimangono i nostri commenti fatti in precedenza.

Pieno carico - calcoli matematici

Volume (pressione sonora - dB (A))

Pieno carico simulato:

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

15,8
Prolimatech Super Mega

17,4
Thermalright True Spirit 140 Potenza

18,6
silenzio! Dark Rock Advanced

19,0
Congelatore artico i30

20,0
Noctua NH-U12S

21,5
Thermalright Macho 90

22,6
Thermalright True Spirit 120 diretto

23,1
Alpenföhn Himalaya

24,0
Raijintek Ereboss

24,0
Noctua NH-U14S

24,3
Falce Grand Kama Cross 2

26,5
Noctua NH-U9S

26,7
Enermax ETS-T40-TA

26,8
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

27,1
Alpenföhn Cervino

28,0
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

28,2
Noctua NH-D15
[1 fan]

28,3
Falce Ashura

28,4
Phanteks PH-TC14PE

29,1
Noctua NH-D9L

29,3
Noctua NH-C14S

29,6
Falce Mugen Max

30,2
Noctua NH-D15
[2 fan]

31,2
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

33,3
Thermaltake Frio Extreme

38,2
dB (A)

E ovviamente non ci sono modifiche al commento precedente nemmeno nell'ultimo test.

Rumore di fondo: Loudness (sone)

Presentiamo le sole osservazioni per completare i nostri risultati, così facendo, sone vorrebbe presentare un valore soggettivamente più chiaro, che non possiamo cogliere né attraverso analisi spettrali né altri fatti.

Può essere interessante notare che i candidati al test furono ricaricati per la prima misurazione del suono anni dopo, ma la loro valutazione del volume era completamente diversa rispetto agli anni precedenti. "Sone" merda! Scherzi a parte: sone è una quantificazione basata su prove sul campo con gli esseri umani. Da ciò è derivata un'opzione di valutazione, che dovrebbe avvicinarsi alla percezione umana. Gli schemi di valutazione risultanti da un tale approccio sono sempre soggetti a un certo cambiamento in funzione del tempo. Tradotto: L'invecchiamento delle persone contribuisce naturalmente anche al fatto che i rumori sono percepiti in una forma diversa, forse più silenziosa, forse più forte, e quindi l'inventario precedente di queste persone ha i suoi angoli.

Tuttavia, sone rimane un valore che si vede volentieri oggi, ed è per questo che lo dimostriamo anche noi.

Inattivo: desktop inattivo

Volume (volume - sone)

Inattivo: desktop di Windows

Alpenföhn Himalaya

0,4
silenzio! Dark Rock Advanced

0,5
Thermalright True Spirit 140 Potenza

0,5
Noctua NH-U12S

0,5
Noctua NH-D15
[1 fan]

0,5
Enermax ETS-T40-TA

0,6
Alpenföhn Cervino

0,6
Noctua NH-U14S

0,6
Noctua NH-U9S

0,6
Noctua NH-C14S

0,6
Falce Grand Kama Cross 2

0,6
Noctua NH-D9L

0,6
Congelatore artico i30

0,6
Noctua NH-D15
[2 fan]

0,6
Thermalright Macho 90

0,7
Falce Ashura

0,8
Thermalright True Spirit 120 diretto

0,8
Raijintek Ereboss

0,8
Falce Mugen Max

0,9
NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

1,0
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

1,0
Prolimatech Super Mega

1,1
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

1,2
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

1,3
Phanteks PH-TC14PE

1,6
Thermaltake Frio Extreme

2,6
sone

Giochi - caso peggiore

Volume (volume - sone)

The Elder Scrolls: Skyrim (Outdoor)

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

77%
Prolimatech Super Mega

85%
silenzio! Dark Rock Advanced

100%
Thermalright True Spirit 140 Potenza

100%
Congelatore artico i30

108%
Noctua NH-U14S

108%
Noctua NH-U12S

115%
Thermalright True Spirit 120 diretto

131%
Thermalright Macho 90

131%
Raijintek Ereboss

138%
Alpenföhn Himalaya

138%
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

146%
Noctua NH-D15
[1 fan]

177%
Enermax ETS-T40-TA

177%
Falce Grand Kama Cross 2

177%
Noctua NH-U9S

185%
Alpenföhn Cervino

192%
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

192%
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

192%
Noctua NH-D15
[2 fan]

200%
Phanteks PH-TC14PE

200%
Falce Ashura

215%
Noctua NH-C14S

223%
Falce Mugen Max

223%
Noctua NH-D9L

231%
Thermaltake Frio Extreme

354%
sone

Codifica video e pieno carico

Volume (volume - sone)

Core2MaxPerf

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

1,0
Prolimatech Super Mega

1,1
silenzio! Dark Rock Advanced

1,3
Thermalright True Spirit 140 Potenza

1,3
Congelatore artico i30

1,4
Noctua NH-U12S

1,7
Thermalright True Spirit 120 diretto

1,7
Thermalright Macho 90

1,7
Raijintek Ereboss

1,8
Alpenföhn Himalaya

1,8
Noctua NH-U14S

2,0
Enermax ETS-T40-TA

2,3
Falce Grand Kama Cross 2

2,3
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

2,4
Noctua NH-U9S

2,4
Alpenföhn Cervino

2,5
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

2,5
Noctua NH-D15
[1 fan]

2,5
Phanteks PH-TC14PE

2,6
Falce Ashura

2,8
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

2,9
Noctua NH-C14S

2,9
Falce Mugen Max

2,9
Noctua NH-D9L

3,0
Noctua NH-D15
[2 fan]

3,1
Thermaltake Frio Extreme

4,6
sone

Pieno carico - calcoli matematici

Volume (volume - sone)

Pieno carico simulato:

NZXT Kraken X31
[regolamento più basso]

1,0
Prolimatech Super Mega

1,1
silenzio! Dark Rock Advanced

1,3
Thermalright True Spirit 140 Potenza

1,3
Congelatore artico i30

1,4
Noctua NH-U12S

1,7
Thermalright True Spirit 120 diretto

1,7
Thermalright Macho 90

1,7
Raijintek Ereboss

1,8
Alpenföhn Himalaya

1,8
Noctua NH-U14S

2,0
Enermax ETS-T40-TA

2,3
Falce Grand Kama Cross 2

2,3
NZXT Kraken X31
[Ventola controllata da PWM]

2,4
Noctua NH-U9S

2,4
Alpenföhn Cervino

2,5
Xigmatek Dark Knight Edizione Frostbourne

2,5
Noctua NH-D15
[1 fan]

2,5
Phanteks PH-TC14PE

2,6
Falce Ashura

2,8
Falce Mugen Max

2,9
Noctua NH-D9L

3,0
Noctua NH-D15
[2 fan]

3,1
Noctua NH-C14S

3,1
Thermaltake Water 3.0 Ultimate

3,8
Thermaltake Frio Extreme

4,6
sone

Conclusione

Punteggio del test Thermalright True Spirit 120 diretto
Consegna +
Documentazione +
compatibilità ++
Montaggio +
Verarbeitung +
capacità di raffreddamento o
Volume inattivo ++
Giochi con carico di volume +
Codifica video con caricamento a volume +
Volume a pieno carico LinX +
prezzo +

Opzioni di valutazione: ++ [molto buono] / + [buono] / o [soddisfacente] / - [molto cattivo] / - [cattivo]

Caseking: - Amazon: circa 38 euro Pagina del prodotto del produttore

Con True Spirit 120 Direct, Thermalright presenta tutto sommato un prodotto perfettamente rotondo con alcuni bordi irregolari durante l'assemblaggio e l'implementazione qualitativa dei dettagli nel disaccoppiamento della ventola.

Nel frattempo, questi punti sono certamente dovuti alla concorrenza e alla guerra dei prezzi. Ad esempio, potresti dare un'occhiata a Noctua, ma dovresti quindi spostarti in regioni di prezzo completamente diverse. In modo che non sembra più essere il gruppo target del produttore.

Rimane quindi ad un prezzo molto interessante di meno di 40 euro per un prodotto che cerca di segnare punti con il suo peso e le sue dimensioni ridotti, ma buone prestazioni di raffreddamento per processori fino a 160 watt in connessione con un comportamento da silenzioso a piacevole in termini di rumore di fondo. Il True Spirit 120 Direct gestisce tutto questo, come mostra il nostro test.

Se devi lavorare in uno spazio ristretto e non hai overcloccato il tuo processore fino all'ultimo, dovresti assolutamente portare il dissipatore Thermalright nella tua lista.

[pg], 25 febbraio 2018

A proposito di David Maul

David Maul ha una laurea in informatica aziendale con una passione per l'hardware