Configurazione di WordPress - Come si configura correttamente un sito WordPress?

Circa un terzo di tutti i siti Web attualmente in esecuzione su WordPress. WordPress è un sistema di gestione dei contenuti (CMS) e molto potente. Ma il migliore? È completamente gratuito!

contenuto

    I passaggi più importanti per il successo con WordPress

    La creazione di un sito Web con WordPress.org richiede un po 'di pazienza e una certa conoscenza tecnica. Ma queste istruzioni passo passo dovrebbero aiutarti a semplificare un po 'il tutto. Nel seguente articolo abbiamo raggruppato la nostra esperienza e conoscenza per offrirti istruzioni complete ma di facile comprensione.

    1. Registra un dominio

    La prima cosa che devi fare è acquistare un nome di dominio. Questo è l'indirizzo web tramite il quale puoi essere trovato. Con noi questo è attualmente, ad esempio, "ht4u.net". Fortunatamente, acquistare un nome di dominio è molto semplice. A questo scopo esistono i cosiddetti registrar di nomi di dominio. Alcuni provider di web hosting ti danno anche un nome di dominio gratuitamente come parte del pacchetto di web hosting. Per le nostre istruzioni usiamo Wix. Wix è un costruttore di siti web molto noto, dove puoi ottenere un dominio in molti pacchetti completamente gratuiti, ad esempio, o acquistarli separatamente, come in questo caso. Un buon nome di dominio dovrebbe avere qualcosa a che fare con il tuo futuro sito web o essere il più vicino possibile al nome della tua azienda. Dovrebbe essere il più facile da ricordare possibile e, idealmente, non troppo a lungo.

    Banner di dominio Wix e hosting Web

    In termini di migliore suffisso di dominio (ovvero il bit alla fine del nome di dominio) .com è il suffisso di dominio più comune e probabilmente il più popolare.

    Altrimenti, alcune buone altre opzioni sono:

    .net - disponibile per tutti, è spesso associato alle aziende tecnologiche.
    .org - disponibile per tutti, ma più utilizzato da ONG e associazioni di beneficenza.
    .co - disponibile per tutti, più comunemente utilizzato dalle startup
    .de - disponibile per tutti, idealmente se vuoi lavorare solo a livello nazionale

    Ricerca domini Wix

    Molti domini costano meno di 15 euro all'anno. Tuttavia, non dovresti allarmarti se stai cercando un dominio e il prezzo è forse di diverse migliaia di euro. Ma perché è così?

    Questi sono i cosiddetti nomi di dominio premium. Ciò significa che questi sono particolarmente popolari e il venditore di nomi di dominio si aspetta che portino molte persone sul tuo sito web. Tuttavia, dopo il costoso prezzo di acquisto iniziale, vengono estesi al prezzo normale. Se desideri ottenere molto traffico dalle ricerche su Google, potrebbe valere la pena utilizzare un nome di dominio premium se corrisponde alla tua attività. Quindi è relativamente comprensibile che un nome di dominio come auto.com sia molto costoso. Ovviamente non tutti i nomi di dominio sono disponibili. Se esiste già un sito web con il nome di dominio che desideri, dovrai purtroppo scegliere un nome o un'altra estensione di dominio.

    Ricerca dominio Wix non disponibile

    Su Wix, a proposito, puoi facilmente scoprire se il nome di dominio che desideri è ancora disponibile. Vai al Controllo del dominio di Wix. Se il dominio che hai scelto è ancora disponibile, ora puoi scegliere se aggiornare la tua tariffa e ricevere un dominio gratuitamente per un anno o, in alternativa, acquistare il dominio separatamente. Quindi, come puoi vedere, acquistare un dominio tramite Wix, ad esempio, è un gioco da ragazzi.

    2. Scegli un provider di hosting

    Ora che hai il tuo dominio, è il momento di scegliere un provider di hosting. L'intera cosa è un po 'come costruire una casa. Immagina che il nome di dominio sia l'indirizzo della tua proprietà. Ora devi affittare la tua proprietà da solo. Questa non è un'analogia perfetta, ma si spera che tu abbia capito cosa intendiamo. A proposito, abbiamo già scritto un post dettagliato per aiutarti a trovare il provider di web hosting più economico e migliore. Puoi trovarlo qui.

    Tariffe di web hosting su Siteground

    Per un sito Web WordPress, tuttavia, il tuo provider di hosting deve soddisfare alcuni criteri assolutamente necessari. Questi sono:

    • Versione PHP 7.2 o successiva
    • MySQL versione 5.6 o successiva OPPURE MariaDB versione 10.0 o successiva
    • Supporto HTTPS

    Secondo noi lo è Siteground uno dei migliori provider di hosting per WordPress, motivo per cui utilizziamo anche Siteground come esempio in questo articolo. Perché Siteground? Puoi scoprirlo in questo rapporto dettagliato sull'esperienza. Indipendentemente dal fatto che tu scelga Siteground o un altro provider di web hosting, devi anche decidere il tipo di web hosting. Molti provider offrono opzioni come "hosting condiviso", hosting VPS "e altro ancora. Ecco perché vogliamo spiegarti brevemente i termini più importanti.

    Hosting Condiviso

    Computer cloud _ 2L'hosting condiviso è il modello più comune nel confronto dell'hosting web ed è particolarmente adatto ai principianti. L'hosting condiviso è solitamente la variante più economica dell'hosting web. Invece di avere il tuo server per il tuo sito web, condividi il server per il tuo sito web con altri clienti. Oltre ai costi, condividi anche le prestazioni e le capacità del server.

    Le principali restrizioni nell'hosting condiviso sono che non hai la possibilità del cosiddetto accesso root. Ciò significa che non si dispone dell'autorizzazione di amministrazione sul server stesso per modificarlo e adattarlo alle proprie esigenze. Tuttavia, questo è spesso fatto relativamente bene dagli stessi provider di hosting.

    L'hosting condiviso è rivolto a tutti gli utenti che hanno poche conoscenze tecniche e sono alla ricerca di un modo economico per ospitare il proprio sito web. Tuttavia, l'hosting condiviso è piuttosto inadatto a siti Web molto frequentati in quanto può portare a perdite di prestazioni se i visitatori di altri clienti caricano il server.

    Hosting di server privato virtuale (VPS)

    Con l'hosting di server privato virtuale, condividi un server con altri clienti, proprio come con l'hosting condiviso. Questo modello è la variante moderna dell'hosting condiviso. La specialità è che diversi sistemi operativi virtuali vengono eseguiti in parallelo su un server.

    Questo ti dà un'area dedicata sul server che non devi condividere con altri clienti. Sei responsabile di quest'area. Ciò significa che ottieni l'accesso come root. Allo stesso tempo, però, c'è anche una maggiore responsabilità perché devi effettuare tu stesso gli aggiornamenti e le impostazioni. Con l'hosting di server privati ​​virtuali, c'è anche un'altra area sul server, che può essere utilizzata in modo flessibile da tutti i clienti, a seconda del numero di visitatori.

    Ciò significa che questa variante di web hosting è più adatta a te se hai un certo know-how tecnico e desideri un maggiore controllo sul server e sulle sue impostazioni. Inoltre, i costi e le prestazioni sono generalmente leggermente superiori rispetto al classico hosting condiviso.

    Hosting su server dedicato

    Questa variante è rivolta principalmente ai professionisti. Hosting su server dedicato significa che non è necessario condividere il server con altri clienti. Ciò offre la massima libertà e flessibilità nell'impostazione e nella progettazione del server. Tuttavia, questo significa anche che hai la responsabilità esclusiva del software e della sicurezza del server.

    Affittare un server dedicato comporta molte responsabilità e un grosso conto. È quindi ovvio che l'hosting di server dedicati non valga la pena per siti Web di piccole o medie dimensioni. A meno che il tuo sito web non abbia un fatturato di diverse migliaia di euro al mese, ti consigliamo un'altra soluzione.

    cloud hosting

    Computer cloudLa variante più moderna del web hosting. Il cloud hosting è diventato sempre più popolare, soprattutto negli ultimi anni. I tuoi dati e la tua home page non si trovano su un singolo server fisico, ma su diversi sistemi server collegati in serie. Il vantaggio è che, a differenza di un singolo server, sono disponibili risorse praticamente illimitate. La perdita di prestazioni è quindi un problema molto più piccolo con l'hosting cloud rispetto all'hosting tradizionale.

    Un altro vantaggio è che il cloud hosting è molto scalabile. Se il tuo sito web cresce più velocemente del previsto, le prestazioni dei server aumentano automaticamente con esso. Il modello di prezzo si basa sulle tue effettive esigenze.

    Il cloud hosting è quindi un'opzione particolarmente interessante per progetti di siti web in rapida crescita e di grandi dimensioni. Gli unici svantaggi sono che la sicurezza dei dati del cloud hosting è attualmente ancora relativamente discutibile e di solito si ha solo un accesso root limitato per la configurazione personale del server.

    3. Scegli un piano

    Ora che hai deciso quale tipo di web hosting è giusto per te, è il momento di scegliere il piano giusto. In questo esempio scegliamo Hosting WordPress gestito da Siteground.

    Con Siteground hai la possibilità di scegliere tra tre diverse tariffe WordPress gestite. StartUp da € 5,99 al mese, GrowBig a € 9,99 al mese e GoGeek a € 13,99 al mese. Un sito Web con larghezza di banda illimitata e un'installazione gratuita di WordPress è incluso in tutte e tre le tariffe su SiteGround. Le tariffe più costose sono più adatte per i siti web più grandi che hanno più di 25,000 o 100,000 visitatori mensili. Ti consigliamo quindi di iniziare con la tariffa “StartUp” più economica.

    WordPress Webhosting Tariffe Siteground

    Collega dominio

    Nella fase successiva ora hai la possibilità di registrare un nuovo dominio per € 12,95 all'anno o di collegarne uno esistente. Se hai seguito le nostre istruzioni fino ad ora, hai già un dominio Wix e ora puoi collegarlo facilmente a Siteground.

    Crea un account

    Dopo aver collegato il tuo dominio, tutto ciò che devi fare è configurare un account. Per questo devi scegliere un indirizzo email e una password e fornire alcune informazioni standard. Quindi inserisci le tue informazioni di pagamento. Nel caso di SiteGround, la scelta è relativamente limitata e puoi pagare solo con Visa, MasterCard o AmericanExpress. Quindi devi scegliere per quanto tempo vuoi accedere. Come ti aspetteresti, più lungo è il periodo scelto, più economico è il contratto. La tariffa StartUp ti costa 17,99 € al mese per un contratto mensile e solo 36 € al mese per un periodo di 9,09 mesi. A proposito, su Siteground puoi anche selezionare la posizione del server del tuo sito web qui. È meglio scegliere un luogo il più vicino possibile ai propri clienti, nella maggior parte dei casi probabilmente "Deutschland" (Germania). Per inciso, Siteground offre anche una garanzia di rimborso di 30 giorni in modo che tu possa provarlo in qualsiasi momento e cambiare in seguito se necessario.

    Crea un account su Siteground

    Una volta terminato questo passaggio, hai un nome di dominio e un piano di hosting e sei pronto per installare WordPress! Va notato a questo punto che un costruttore di siti web potrebbe essere un'opzione migliore se tutto questo suona un po 'più tecnico o costoso di quanto sperato.

    4. Installa WordPress

    Ora ci sei quasi, perché è qui che inizia il vero divertimento! È finalmente arrivato il momento di installare WordPress!

    Questo è davvero facile con Siteground. Dopo aver effettuato l'accesso, premi semplicemente il pulsante "Avvia un nuovo sito Web" e puoi quindi installare WordPress con pochi clic. Installa WordPress SitegroundDopo averlo fatto, dovrebbe aprirsi una nuova sezione in cui puoi inserire le informazioni di accesso per le tue nuove installazioni di WordPress. Non appena hai deciso un nome utente e una password, puoi fare clic su "Conferma". Hai quindi la possibilità di aggiungere i cosiddetti "miglioramenti" al tuo account. Puoi saltare l'intera operazione premendo "Installazione completa".

    Completa l'installazione di SiteGroud WordPress

    Finito! Hai installato WordPress e puoi iniziare a progettare il tuo sito web!

    5. Scegli un modello WordPress

    WordPress è così popolare perché ti dà un'incredibile libertà nel modo in cui desideri progettare il tuo sito web. Sai come programmare o sei pronto per imparare, hai un margine creativo praticamente illimitato per creare il tuo sito web. Per rendere il tutto un po 'più semplice, WordPress offre i cosiddetti modelli completamente gratuiti. Per installare un modello WordPress gratuito, procedi come segue:

    Temi e modelli WordPress - MenuNon appena accedi a WordPress con le tue informazioni di accesso, ti verrà concesso l'accesso alla dashboard di WordPress.

    1. Spostare il puntatore del mouse su "Aspetto" e fare clic su Temi.
    2. Fare clic su "Aggiungi nuovo" e sfogliare gli argomenti esistenti
    3. Scegli un argomento che ti piace e fai clic su "Attiva"

    È molto facile da fare, ma la funzionalità dei temi WordPress gratuiti è molto limitata e richiede conoscenze di programmazione o plug-in se desideri personalizzarli. I cosiddetti modelli premium sono un'alternativa. Questi sono creati da fornitori di sporcizia e sono a pagamento. Se vuoi installare un cosiddetto template premium, procedi come segue:

    1. Acquista un modello premium e scarica il file zip del tuo nuovo tema
    2. Accedi alla dashboard di WordPress
    3. Come già appreso, vai al menu degli argomenti
    4. Fare clic sul pulsante "Aggiungi nuovo"
    5. Fare clic sul pulsante "Carica argomento"
    6. Seleziona il file zip dal tuo computer
    7. Fai clic su "Attiva"

    Tuttavia, all'inizio non ti consigliamo di spendere molti soldi per un argomento premium. È meglio scegliere un modello WordPress molto semplice come "Hello Theme" e utilizzare un costruttore di siti Web gratuito come Elementor. Ciò ti consente di creare un sito Web bello e moderno utilizzando il drag & drop e senza alcuna conoscenza di codifica.

    suggerimento: WordPress è costantemente aggiornato e gli argomenti devono essere aggiornati di conseguenza. Tutti i temi creati da WordPress o creati da uno sviluppatore responsabile creano un aggiornamento del tema prima che venga introdotto un aggiornamento di WordPress. Dovrai quindi installare tu stesso l'aggiornamento per assicurarti che il tuo sito web rimanga compatibile con la nuova versione di WordPress.

    6. Aggiungi contenuto al tuo sito WordPress

    Non appena accedi a WordPress con le tue informazioni di accesso, ti verrà concesso l'accesso alla dashboard di WordPress. La prima cosa che noterai qui è che ci sono due modi per aggiungere contenuti al tuo sito Web WordPress: pagine e post.

    Siti WordPress

    Pagine

    Le pagine sono statiche e cambiano solo quando le modifichi. Un buon esempio è la pagina "Chi siamo" che puoi trovare in quasi tutti i modelli di siti web comuni. Nella maggior parte degli argomenti, le varie pagine vengono visualizzate in una barra di navigazione in alto.

    Per aggiungere una nuova pagina, sposta il puntatore del mouse su Pages e fai clic su Aggiungi nuovo.

    Messaggi

    Si tratta di voci che vengono visualizzate in ordine cronologico, nella homepage o in un'apposita area del blog. Anche questi post non verranno visualizzati nella barra di navigazione del tuo sito web.

    Per fare ciò, i post possono essere raggruppati aggiungendoli a una categoria. Se hai un sito web di viaggi, puoi, ad esempio, raggruppare tutti gli articoli sul tema "Europa" in un'unica categoria.

    Per aggiungere un nuovo post, sposta il puntatore del mouse su "Post" e fai clic su Aggiungi nuovo.

    Testo e immagini

    Dopo aver aggiunto una pagina o un post, dovrai riempirlo con i tuoi contenuti. Di solito le pagine e i post sono costituiti da diversi blocchi di testo suddivisi in immagini e video. 

    Prima di pubblicare una pagina o un post, dovresti assolutamente utilizzare la funzione "Anteprima".

    7. Plug-in

    Puoi installare una varietà di cosiddetti plug-in in WordPress che migliorano il tuo sito web in modi diversi. I plug-in ti consentono di installare funzionalità che WordPress non contiene ancora. Puoi pensarli un po 'come app. Proprio come le app, alcuni plugin sono utili in WordPress e altri no, e proprio come le app, alcuni sono gratuiti e altri sono a pagamento. Il Website Builder Elementor da noi consigliato per cominciare è anche un cosiddetto plug-in.

    Gli utenti di WordPress hanno oltre 56.000 plugin disponibili. Sufficiente per ogni funzione di cui hai bisogno. Ma attenzione! Troppi plugin rallentano il tuo sito web. Ciò frustrerà i tuoi lettori e influenzerà negativamente il tuo posizionamento su Google. Alcuni dei plugin WordPress più popolari sono:

    Modulo di contatto di WP Forms - Un plug-in semplice ma efficace per la creazione di moduli, che puoi aggiungere al tuo sito web tramite drag & drop.

    Yoast SEO - Un plug-in con il quale puoi ottimizzare il contenuto del tuo sito web in modo tale che il tuo posizionamento SEO migliori in modo da poter essere trovato più facilmente nei motori di ricerca.

    WooCommerce - Questo plug-in ti consente di aggiungere funzionalità di e-commerce al tuo sito Web (ovvero la possibilità di vendere prodotti online).

    Elementor - Un potente costruttore di siti web che ti permette di personalizzare il tuo sito web.

    Ancora una volta, fai attenzione quando installi i plug-in. Chiunque può caricare un plug-in nella libreria di WordPress. Fortunatamente, proprio come le app, tutti i plug-in hanno valutazioni e valutazioni a stelle generate dagli utenti. Ti consigliamo di utilizzare solo plug-in con poche centinaia di download e recensioni positive.

    Aggiungi plug-in

    Vai alla sezione "Plug-in" e poi su "Aggiungi nuovo". Usa la barra di ricerca in alto a destra per cercare plugin specifici. Una volta trovato il plug-in giusto, controlla le recensioni per vedere se il plug-in sembra affidabile. Se sei soddisfatto delle valutazioni, fai clic sul pulsante Installa ora. Non appena WordPress avrà scaricato il plug-in, riceverai un messaggio finale e ti verrà chiesto di fare clic su "Attiva plug-in". Successivamente, vai su Impostazioni per configurare il tuo plug-in (ognuno ha un processo diverso per farlo). E ricorda di assicurarti di installare gli aggiornamenti dei plug-in immediatamente quando sono disponibili!

    8. Progetta il tuo sito web

    Certo, vuoi un sito web che ti piaccia anche otticamente. Come già accennato, consigliamo un costruttore di siti web come ad esempio all'inizio Elementor usare. Per fare ciò, procedere come segue:

    Installa Elementor
    Poiché Elementor è un plug-in, è necessario installare Elementor come gli altri plug-in. Quindi vai su "Plug-in" come descritto sopra, seleziona "Aggiungi nuovo", cerca "Elementor" e installa e attiva il plug-in.

    Plug-in Elementor

    Modifica di una nuova pagina con Elementor
    Vai su "Pagine" -> "Aggiungi nuovo" e quindi fai clic sul pulsante "Modifica con Elementor".Aggiungi Page Elementor

    Inserisci un modello Elementor
    Ora dovresti essere nell'Editor Elementor. Basta fare clic su "Aggiungi modello" e scegliere tra una varietà di modelli gratuiti ea pagamento. Per iniziare, ti consigliamo di iniziare con un modello per imparare a creare i vari elementi della pagina.

    Comprendere la struttura di Elementor
    Ogni pagina di Elementor è composta da sezioni, colonne e widget. Le sezioni dividono la pagina in linee orizzontali. Le colonne dividono ogni sezione in colonne verticali e i widget vengono trascinati e rilasciati nella colonna.

    Modifica il sito Web di Elementor

    Aggiunta di un widget
    Inizia a progettare il tuo sito web aggiungendo un nuovo widget. Per fare ciò, cerca un'area vuota in una colonna. Se il modello non ha un'area vuota, puoi anche eliminare i widget esistenti. Spostare semplicemente il puntatore del mouse sul widget e quindi fare clic sul simbolo X.

    Cambia sfondo
    Fare clic su una delle sezioni. Questo aprirà le impostazioni della sezione nel riquadro di sinistra. Quindi vai alla scheda Stile centrale e fai clic sull'immagine di sfondo. Ora scegli un'altra immagine e fai clic su "Inserisci media".

    Cambia i caratteri
    Vai a un widget Intestazione nella pagina e fai clic su di esso. Quindi le impostazioni dell'intestazione si aprono nell'area sinistra. Spostare il puntatore del mouse sulla scheda centrale "Stile" e attivare "Tipografia". Ora puoi sfogliare i diversi caratteri e scegliere una famiglia di caratteri diversa.

    Queste sono solo alcune delle caratteristiche di Elementor. Come puoi vedere, Elementor è molto intuitivo e facile da capire, quindi perfetto per il tuo primo sito Web WordPress.

    9. Aggiornamenti regolari

    Anche se abbiamo menzionato questo punto, non possiamo sottolineare abbastanza quanto sia importante per la sicurezza del tuo sito web. Se non mantieni aggiornato il tuo sito web con gli aggiornamenti di temi e plug-in, anche il sito più bello e migliore è inutile!

    Nel tempo, è probabile che il tuo sito web smetta di funzionare correttamente e una volta rilasciato un importante aggiornamento di WordPress, è anche vulnerabile ad hacker e virus.

    Come installare gli aggiornamenti:

    1. Accedi per andare alla dashboard di WordPress
    2. Vai a "Opzioni di aggiornamento"
    3. Controlla le varie schede per gli aggiornamenti

    Riepilogo dei nostri 8 passaggi per il successo

    1. Ottieni un nome di dominio. Trova un nome di dominio non ancora utilizzato, registrati e paga. È meglio scegliere qualcosa di semplice e memorabile. Consigliamo ".com" o ".de" come finale. Il nostro consiglio: Wix offre nomi di dominio a basso costo!
    2. Scegli un provider di hosting e scegli il tipo di web hosting che funziona meglio per te. Considera l'esperto di hosting WordPress Siteground come una buona opzione per iniziare.
    3. Scegli il piano migliore per te. Una buona scelta è la tariffa WordPress StartUp gestita da SiteGround.
    4. Installa WordPress tramite il tuo provider di web hosting. In Siteground, questo viene fatto con pochi semplici clic.
    5. Scegli un modello WordPress come trampolino di lancio per il design del tuo sito web. Per fare ciò, cerca tra le offerte gratuite tramite WordPress o acquista un modello premium da una terza parte.
    6. Aggiungi contenuti al tuo sito web. Basta aggiungere pagine o post al tuo sito web. Ricorda di suddividere le sezioni di testo con immagini o video!
    7. Installa plug-in e porta il tuo sito web al livello successivo. I plugin aggiungono nuove funzionalità al tuo sito web e ti aiutano con cose come SEO e filtro antispam.
    8. Progetta il tuo sito web con elementor. Quindi ottieni un sito Web individuale, moderno e bello e senza conoscenze di programmazione!
    9. Mantieni aggiornato il tuo sito web! Controlla regolarmente la presenza di nuovi aggiornamenti per il tuo sito web e installali non appena sono disponibili.

    E se tutto questo suona troppo come un duro lavoro, c'è un'altra opzione: un costruttore di siti web! Con questo hai nome di dominio, hosting, temi e app: semplicemente tutto, riassunto in un pratico canone mensile e questi sono facili da usare per tutti.

    Domande comuni sulla creazione di siti Web WordPress

    Come creo un sito Web WordPress?

    1. Ottieni un nome di dominio 2. Scegli un provider di hosting 3. Scegli il piano migliore per te 4. Installa WordPress tramite il tuo provider di hosting web 5. Scegli un modello WordPress 6. Fatto!

    Quanto costa un sito Web WordPress?

    Tutto dipende da ciò che il tuo sito web deve essere in grado di fare. In effetti, puoi ospitare un sito Web utilizzando WordPress completamente gratuitamente, ma questo non è raccomandato per la maggior parte degli utenti. Con domini e web hosting, un sito web economico ti costerà circa € 10 al mese.

    WordPress o Wix sono migliori?

    Wix è più facile da imparare ma meno flessibile. WordPress è molto più flessibile d'altra parte, ma richiede anche molta comprensione tecnica e richiede un po 'di tempo per capirlo veramente. Entrambi i fornitori hanno vantaggi e svantaggi.

    WordPress è gratuito?

    Il software WordPress è completamente gratuito. Tuttavia, per ospitare un sito Web con WordPress è necessario un provider di hosting Web, che spesso costa denaro. Il tuo dominio costa circa 10-15 € all'anno.

    Devo essere in grado di programmare per utilizzare WordPress?

    No! La conoscenza del codice aiuta molto durante la creazione e la progettazione di un sito Web WordPress, ma non è assolutamente necessario!

    WordPress viene utilizzato anche da siti Web di grandi dimensioni?

    Sì! I siti web ben noti che utilizzano WordPress includono Sony Music, MTV News, The New York Times, Katy Perry, BBC America e molti altri!

     

    A proposito di Kevin Benckendorf

    Kevin Benckendorf è cresciuto in Germania, ma a casa in tutto il mondo. La sua passione è l'ultima tecnologia. Che si tratti di hardware o software. È sempre aggiornato e testa le migliori nuove uscite per te.