I registri digitali stanno sostituendo la raccolta di note

Quando è necessario tenere un registro?

Un registro deve essere tenuto se l'uso del veicolo deve essere rivendicato a fini fiscali. Non importa se l'auto aziendale è guidata per scopi privati ​​o aziendali. In particolare nel caso di attività a 1 uomo, l'Agenzia delle Entrate presuppone che l'auto aziendale venga utilizzata anche per scopi privati. È quindi importante registrare il rapporto tra viaggi d'affari e viaggi privati ​​in un diario di bordo.

Un registro è essenziale per la detrazione fiscale

Soprattutto, chi guida un'auto aziendale di solito incontra il problema di dover prendere una decisione nel calcolo dei chilometri percorsi: Calcolo secondo la regola dell'1% o utilizzo l'opzione di un registro? Poiché può essere difficile eseguire da soli i calcoli necessari, ci sono piattaforme che utilizzano a calcolatrice auto aziendale rendere visibile il valore aggiunto di un'auto aziendale, oltre a visualizzare quali risparmi ci sono a seconda del calcolo. È importante che affronti davvero in modo intensivo questi numeri in anticipo in modo da non dover pagare di più in seguito.

Guidandone uno diario di bordo deve essere documentato quanti chilometri il veicolo è stato utilizzato per scopi commerciali e privati. Solo i viaggi effettuati per motivi di lavoro sono da contabilizzare come spese di lavoro.

L'alternativa alla tenuta di un registro

Se utilizzi il veicolo anche privatamente e desideri rivendicare l'uso del veicolo a fini fiscali, la regola dell'1% si applica se non tieni un giornale di bordo. Ciò significa che l'uno per cento del nuovo prezzo lordo di listino dell'auto viene utilizzato come valore su cui devi pagare le tasse come reddito operativo sul tuo bilancio ogni mese. Chi applica la regola dell'1% risparmia molto tempo, poiché il fastidioso compito di tenere un logbook non è più necessario. Purtroppo il Regola dell'1%. spesso finanziariamente sfavorevole rispetto alla registrazione dei viaggi in un registro.

I motivi possono essere diversi: più un veicolo viene utilizzato professionalmente, più sfavorevole è la regola dell'1%, perché puoi detrarre più spese dalle tue tasse. Si applica anche quanto segue: più nuovo è il tuo veicolo, più economica è la regola dell'1%. L'ufficio delle imposte basa sempre la tassazione sull'1% del nuovo prezzo del veicolo. Anche se hai acquistato la tua auto aziendale usata, viene comunque calcolato l'1% del prezzo nuovo. Quindi vale la pena verificare se la regola dell'1% o tenere un registro del conducente è la migliore contabilità per te dal punto di vista fiscale.

Capita spesso che l'applicazione della regola dell'1% valga la pena in termini di tempo ma non finanziariamente. Se non sei sicuro, dovresti usare il registro del primo anno per avere un confronto diretto. Puoi applicare la regola dell'1% solo se usi l'auto per lavoro più della metà delle volte. Al di sotto di questo limite è necessario tenere un registro.

Il registro è preferibile al metodo dell'1%?

È difficile qui dare una risposta generale. Questo può essere diverso per ogni singolo caso. Se viene data l'applicazione del metodo dell'1%, ogni conducente di un veicolo utilizzato professionalmente da privati ​​dovrebbe considerare quale contabilità utilizza. Ecco alcuni esempi in cui l'utilizzo del metodo dell'1% probabilmente non vale la pena.

  • Se il veicolo viene utilizzato principalmente per scopi professionali.
  • Se il prezzo di listino lordo dell'auto è piuttosto alto.
  • Se l'auto è stata acquistata usata o è relativamente vecchia.
  • Se l'auto è già completamente ammortizzata.

Spesso vale la pena tenere un registro. Infine, tutti i costi sostenuti per il veicolo (carburante, officina, assicurazione auto, bollo auto, costi TÜV, tasse di parcheggio, ecc.) possono essere elencati qui. Si consiglia inoltre di conservare tutte le ricevute e le fatture insieme al registro. Per inciso, le multe non possono essere richieste ai fini fiscali. Anche i pedaggi sui viaggi privati ​​non sono inclusi nel calcolo.

Come deve essere tenuto correttamente un registro?

Come deve essere tenuto correttamente un registro?Con un registro, ci sono alcuni punti da considerare in modo che l'ufficio delle imposte lo accetti ai fini fiscali. Per la prova del giornale di bordo, i viaggi di lavoro, i viaggi privati ​​e gli spostamenti casa-lavoro con il veicolo aziendale devono essere elencati separatamente e documentati nel giornale di bordo. Ogni registro deve contenere informazioni di base sul veicolo documentato. Ciò include il numero di targa e il chilometraggio del 01 gennaio e del 31 dicembre dell'anno corrispondente. Non importa se il libro è conservato elettronicamente o per iscritto. Esiste un software professionale per la contabilità elettronica che può essere eseguito su PC o tablet.

Per ogni singolo viaggio, devono essere fornite alcune informazioni per garantire che l'ufficio delle imposte riconosca in seguito tutte le voci. In linea di principio, le autorità distinguono tra viaggi aziendali e viaggi privati. I viaggi aziendali devono essere documentati in modo più preciso rispetto ai viaggi effettuati privatamente.
Chi utilizza l'auto per lavoro deve registrare per un viaggio:

  • La data del viaggio
  • Il chilometraggio prima della partenza e all'arrivo
  • La destinazione del viaggio e lo scopo del viaggio
  • Nome dell'azienda/cliente visitato

Per i viaggi privati ​​con l'auto aziendale è necessario inserire la data, la destinazione ei chilometri percorsi. Lo scopo del viaggio o le persone visitate non sono di interesse per l'ufficio delle imposte e non è necessario fornire alcuna informazione in merito.

A proposito di David Maul

David Maul ha una laurea in informatica aziendale con una passione per l'hardware

Lascia un tuo commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con * segnato