Tossico: NZXT H440 Special Edition nel test

NZXT ha lanciato un'edizione speciale del suo case H440 in collaborazione con Razer. La custodia ha un aspetto equilibrato in nero opaco, con intarsi del logo Razer integrati. C'è anche l'illuminazione verde brillante dei loghi, ma anche del sottoscocca e ovviamente tutti i vantaggi e gli svantaggi di NZXT H440. L'edizione speciale è quindi progettata principalmente per i fanatici del modding. Il nostro test chiarisce quali caratteristiche speciali devono essere considerate con l'H440.

Intro

NZXT si è ormai fatto un nome nel settore dell'edilizia abitativa. Ciò è stato ottenuto principalmente attraverso i bauletti, che sono stati inviati in gara con tutti i tipi di diversità a un prezzo inferiore. Nel frattempo, il produttore si è posizionato più ampiamente con i suoi casi e sta anche cercando di servire il mercato di massa con varie serie di modelli. Il nome del marchio, che nel frattempo è stato aumentato, rivendica anche un prezzo più alto.

Ad esempio, mentre i modelli Phantom rappresentano attualmente la classe superiore di NZXT, la serie S (S = Source) fornisce modelli per il segmento entry-level. La serie H si colloca nel mezzo. L'H440 Special Edition è un modello creato in collaborazione con o con il consenso dello specialista periferico Razer. La verniciatura e l'illuminazione speciali vogliono attrarre questa base di clienti, che vogliono anche abbinare la loro custodia alla tipica illuminazione Razer verde. Anche quello sembra dannatamente buono. Ma cosa si nasconde dietro l'ottica, lo chiariamo oggi nel test.

Bookmark

Ambiente di test

Hardware: stazione di prova

Custodia ATX normale

  • CPU: Intel Core i7 975 Extreme 3,33 GHz (Modalità Turbo: disattivata / Hyper-Threading: disattivata)
  • Scheda madre: Intel X58SO (chipset Intel X58) - BIOS: 4598 del 11.12.2009/XNUMX/XNUMX
  • Memoria: 6 GByte (3 x 2 GB) Corsair Dominator TR3X6G1600C8D Modalità SPD: DDR3-1066 9-9-9-24
  • Più fresco: Raffreddatore boxed Intel (i7-920) LGA1366
Custodia Micro ATX:

Altro hardware:

  • Seagate Barracuda 7200.10 SATA da 1.000 GB
  • Masterizzatore DVD ASUS
  • silenzio! Alimentazione diretta

Hardware: compatibilità

Le tre schede grafiche utilizzate soddisfano un determinato scopo nell'area della compatibilità. Il Gigabyte HD 5770/6770 Silent Cell rappresenta un modello a raffreddamento passivo la cui soluzione di raffreddamento funziona solo se almeno il flusso d'aria ATX della ventilazione del case è sufficiente. La doppia scheda grafica GPU Radeon HD 6990 si presenta come un modello con le dimensioni più lunghe fino ad oggi e verificherà se è possibile utilizzare una scheda grafica così lunga nell'alloggiamento. Il MSI GeForce GTX 680 OC TwinFrozr 3 rappresenta un modello di fascia alta ancora attuale nel mercato delle schede grafiche, che è anche espansivo, ma non si avvicina alle dimensioni di una HD 6990. Poiché la maggior parte dei casi sono rivolti ai giocatori, almeno questa lunghezza dovrebbe essere in grado di essere utilizzata nei casi.

Il dissipatore Thermalright funge da mezzo felice per i dissipatori per CPU di fascia alta. Questo modello è relativamente ampio, ma l'altezza complessiva non è ancora nella gamma estrema e presumiamo che dovrebbe semplicemente adattarsi alla custodia di un giocatore.

Hardware: dispositivi di misurazione

    • Ci piace utilizzare dispositivi di misurazione di alta qualità nei nostri test. Vengono utilizzate stazioni di misurazione del volume, telecamere termografiche, termometri a infrarossi, amperometri a pinza o semplicemente dispositivi di misurazione della tensione (voltmetri).

A seconda dell'area e dello scopo, a volte utilizziamo prodotti di noti produttori come Fluke o Tenma, in altri casi anche quelli del marchio Voltcraft di Conrad. Quando si tratta di emissioni acustiche, utilizziamo dispositivi speciali di ulteeaudiotechnikche ci consentono di effettuare misurazioni sonore oltre alle misurazioni dB (A). Ulteriori dettagli sulla tecnologia di misurazione che utilizziamo possono essere trovati qui.

Software: driver

Software: strumenti

  • GPU-Z
  • Tom Clancy's: HAWX

Il candidato al test in sintesi

Dati chiave e ambito di fornitura

Dati chiave e ambito di fornitura Motore sorgente NZXT H440
Forma Midi-Tower
Dimensioni (L x A x P) 220 * 510 * 476 millimetri
Materialien Lamiera d'acciaio verniciata; Plastica; Materiale isolante
Peso kg 9,8
Laufwerke:
5,25 Zoll -
3,5 Zoll 6
2,5 Zoll 2
Specifiche della scheda madre ATX completo, ATX, Micro-ATX, Mini-ITX
Schede di espansione 7 slot
Max. Altezza del dissipatore della CPU 180 mm
Max. Lunghezza della scheda grafica 294 a 406 mm
Max. Dimensioni PSU nessuna informazione
Collegamenti del pannello frontale 2 x USB 3.0 / 2 x USB 2.0
Audio (cuffie + microfono) Collegamenti frontali
Lineamenti Isolamento frontale, porte, coperchi; Hub ventola fino a dieci ventole a 3 pin
Slot per ventole: (massimo 5 x 140 mm)
avanti 2 x 140 mm o 3 x 120 mm (3 x 120 mm disponibili)
dietro 1 x 120/140 mm (1 x 140 disponibile)
Coprire 3 x 120/2 x 140 mm opzionale
Pagina nessuna opzione
Terra nessuna opzione
Raffreddamento ad acqua (opzionale):
Davanti Radiatore da 120 a 360 mm
dietro 1 radiatore da 120/140 mm
Coprire Radiatore da 120 a 420 mm
Terra nessuna opzione
Consegna varie viti e fascette per cavi
istruzioni per l'installazione
filtro antipolvere
Manicotti distanziatori Mobo ausiliari da avvitare
sticker
Prezzo (ad aprile 2015) circa 180 euro

L'edizione speciale dell'H440 è caratterizzata dalla collaborazione con Razer. A rigor di termini, dovrebbe essere chiamata Razer Edition: il produttore non ha scelto quella strada. Le caratteristiche speciali includono la finitura nera opaca, che appare come una superficie morbida al tatto sulle foto e può già impressionare visivamente. Sorprendentemente, la vernice è relativamente insensibile alle impronte digitali. Inoltre, l'edizione speciale ha un'illuminazione verde nello stile dei prodotti Razer. Il pulsante di accensione, il logo nella parte anteriore e in basso a sinistra, ma anche il sottoscocca sono illuminati. Questa combinazione rende l'H440 SE un colpo d'occhio, soprattutto se combinato con i prodotti Razer.

Il case vuole comunque tacere, nonostante quattro ventole preinstallate. Vuoi ottenere questo risultato con l'isolamento, che si trova nel coperchio, nella parte anteriore e nelle porte. Tuttavia, ciò non è del tutto coerente, poiché è stata installata una finestra di visualizzazione per motivi di apparenza.

L'ottica è molto importante qui e l'intero piano è caduto vittima anche della possibilità di installare un'unità da 5,25 pollici. Quindi, se vuoi ancora lavorare con "dischi obsoleti" - ad esempio un disco Blu-ray - per il caso, puoi ottenere un disco esterno e collegarlo tramite USB. Dal nostro punto di vista, questo è mal risolto.

C'è anche un hub per ventole, che consente il collegamento di un massimo di dieci ventole a 3 pin e viene alimentato tramite un semplice connettore Molex a 4 pin. Si prega di non confondere le informazioni "fan hub" con "fan control", perché NZXT non offre questa opzione per il suo hub.

NZXT fornisce un manuale e un avviso aggiuntivo per quanto riguarda il cablaggio interno del mozzo del ventilatore e degli elementi di illuminazione. Quest'ultimo deve essere preso in considerazione dall'utente solo quando scollega il cablaggio esistente e lo rimonta in un secondo momento, cosa che in pratica non dovrebbe avvenire. Il manuale stesso è stampato in caratteri sufficientemente grandi e tratta le informazioni più necessarie: è più una panoramica approssimativa che un manuale.

Il prezzo è alto. Il prezzo consigliato dovrebbe essere di 150 euro, il che sembra costoso per una torre midi. Ma i prezzi di mercato riscontrati sono ancora più alti a 180 euro. Uno sguardo ai dati chiave quindi non si adatta inizialmente al prezzo, e quindi le pagine seguenti devono mostrare ciò che NZXT offre in pratica per giustificare il prezzo.

Design e layout

L'aspetto dell'H440 Special Edition dovrebbe essere impeccabile. L'impressione trasmessa dovrebbe essere nero opaco e di classe, senza bordi grezzi con elementi di design solo leggermente curvi. In effetti, anche l'aspetto visivo ha successo. La finitura nera opaca dà l'impressione sulle foto che potrebbe essere una superficie morbida al tatto. Ma non è così. Tuttavia, c'è un piccolo vantaggio, perché questo rivestimento è meno sensibile alle impronte digitali rispetto alle superfici morbide e la sensazione di un alloggiamento non è comunque così importante: raramente la tocchi.

Sfortunatamente, anche il processo di progettazione è caduto vittima di un'opzione di installazione per un'unità da 5,25 pollici. Quindi, se preferisci non scaricare un gioco attuale con un volume di 50 gigabyte, ma piuttosto installarlo su un supporto dati, o se vuoi riprodurre di nuovo un titolo vecchio nel tuo armadio o se vuoi semplicemente guardare un video Blu-ray, l'H440 SE è la scelta giusta nel posto sbagliato. Oppure investe più soldi in un'unità USB esterna.

Poche sono le sorprese sul retro, a parte un pannello rimovibile per l'alimentazione o l'interruttore di accensione / spegnimento per l'illuminazione. Non c'è niente di rivoluzionario nel coperchio a parte le solite connessioni. Sul fondo è presente un filtro antipolvere - uno dei quali è installato anche nella parte anteriore - e un rigonfiamento con fori, che non è descritto ulteriormente, nemmeno nel manuale.
Osservando i dettagli esterni, si nota che i piedi dell'H440 sono dotati di tamponi in gomma, che disaccoppiano l'alloggiamento e quindi contrastano lo sviluppo del rumore. Sul retro del case c'è un pulsante con il quale è possibile accendere o spegnere l'illuminazione dell'H440 SE - relativamente poco pratico da sentire. La parte anteriore ha lati inclinati con aperture di ventilazione in cui sono stati inseriti inserti di griglia. Questa è l'unica area attraverso la quale le tre ventole frontali possono aspirare aria. Il coperchio, in cui possono essere installati anche ventilatori o addirittura radiatori per il raffreddamento ad acqua, non presenta tali aperture. Un piano mal pensato per le opzioni di raffreddamento avanzate. Le due porte USB 3.0 sulla parte superiore del case non sono state mantenute nel solito blu, ma piuttosto colorate in verde Razer: l'aspetto è di nuovo in primo piano.

Interni e concetto di ventilazione

Le due pareti esterne di NZXT H440 SE sono fissate con viti zigrinate, così come molte altre aree dell'alloggiamento su cui è necessario lavorare. In linea di principio, questo dovrebbe consentire il montaggio con il minor numero di strumenti possibile, ma in pratica fallisce perché le viti sono così serrate in fabbrica che non possono essere aperte senza un cacciavite.
NZXT ha rivestito le due porte laterali, la parte anteriore e il coperchio con un materiale isolante che dovrebbe assorbire il suono. È stato omesso sul pavimento, e ovviamente anche il finestrino laterale manca di isolamento acustico a questo punto.

A questo punto abbiamo dovuto lamentarci per la prima volta con la lavorazione, soprattutto la vernice. Le viti zigrinate, che sono attaccate per fissare le porte, ad esempio, non sono completamente svitate - questo offre protezione contro la perdita accidentale. Ma a volte è complicato riavvitare le viti. Una volta che sono in posizione aperta, è difficile riallinearli utilizzando i fori delle viti. Ciò è dovuto al "meccanismo di aggancio", ma anche al gioco delle ante nella loro guida. D'altra parte, avvitare di nuovo è inizialmente relativamente difficile a causa degli spessi strati di vernice.

L'H440 SE ha due loghi Razer illuminati in verde. Uno di questi è nella parte anteriore, il secondo è stato fissato all'interno della custodia sulla copertura di plastica sottostante. Il coperchio è utilizzato solo per ottiche e deve nascondere i cavi aggrovigliati dell'alimentatore installato dietro di esso.

Tre ventole preinstallate nella parte anteriore e una ventola da 140 mm nella parte posteriore forniscono ventilazione. Le ventole frontali possono aspirare l'aria solo attraverso le piccole aperture laterali a causa della sezione frontale chiusa e dell'isolamento. L'aria calda viene trasportata via tramite la ventola posteriore. Sebbene l'H440 SE offra anche opzioni per ospitare ventole (o anche radiatori per il raffreddamento ad acqua) nel coperchio, non ci sono tali prese d'aria, quindi il tentativo di soffiare aria probabilmente fallirà miseramente. Le poche aperture che sono state create per questo in alto verso il retro non sono in grado di trasportare abbastanza velocemente l'aria calda.

Con il candidato al test di oggi, i filtri antipolvere sono stati installati nel pavimento sotto l'alimentatore e nella parte anteriore. Per poter raggiungere il filtro antipolvere sulla parte anteriore, è necessario rimuovere il coperchio anteriore. Questo è fissato con diverse clip di plastica.

L'edizione speciale dell'H440 offre una piastra posteriore sufficientemente grande per un comodo lavoro durante l'installazione successiva del frigorifero. Inoltre, ovviamente, ci sono anche sufficienti passacavi, dotati di robusta gomma, in modo che i cavi dell'alimentatore o del disco rigido possano essere instradati in avanti nei punti appropriati.

NZXT ha installato i moduli per i collegamenti dei ventilatori e l'illuminazione sulla parete posteriore destra dell'alloggiamento. L'H440 offre un hub per ventole per un totale di otto ventole a 3 pin. Tuttavia, non è possibile regolare le ventole collegate lì. Il mozzo del ventilatore e il modulo di illuminazione sono già cablati correttamente in fabbrica. Tutto ciò che serve è il collegamento di alimentazione all'alimentatore tramite una spina Molex a 4 pin libera.

Ancora una volta arriviamo a un punto critico e ancora una volta è importante affrontare la verniciatura. La vernice nera opaca è carina da guardare e non ci sono difetti, gli strati di vernice sono semplicemente troppo spessi per quello.

I bulloni di montaggio della scheda madre sono già preinstallati per ATX, ma nel caso di altri fattori della scheda madre questi punti di montaggio devono essere controllati e, se necessario, corretti. Il manuale tace su questo - tuttavia, come con tanti alloggiamenti, i timbri nella lamiera dovrebbero fornire informazioni. Questo è anche il caso dell'H440, ma sfortunatamente non puoi più leggerlo perché gli strati di vernice lo ricoprono (vedi immagine centrale).

L'ultima cosa che abbiamo notato è che gli spessi strati di vernice si stavano staccando. Quello che si può vedere nell'immagine a destra non è alcun residuo di sporco sulla base della foto, ma vernice, che si sta staccando. Ciò accade quando si rimuovono gli alloggiamenti delle unità, si avvitano viti o processi di assemblaggio simili sull'alloggiamento.

Ci sono un totale di sei alloggiamenti per dischi rigidi da 3,5 "sul lato destro del case, che potrebbero anche essere" usati in modo improprio "per unità da 2,5". D'altra parte, ci sono due spazi di installazione SSD separati direttamente sul pavimento sotto la scheda madre.

Gli alloggiamenti per unità da 3,5 pollici sono nuovamente fissati con viti a testa zigrinata, le diapositive sono in metallo e non hanno tamponi in gomma nelle guide. Rimuoverlo, ma soprattutto reinserirlo, risulta poco pratico, perché anche qui c'è spazio tra le viti ed i fori delle viti. L'avvitamento delle viti è inizialmente difficile da spostare attraverso gli strati di vernice.

Mentre le connessioni di alimentazione SATA si trovano principalmente negli alloggiamenti attuali e nell'alimentazione interna dei set di funzioni, NZXT rimane con l'H440 SE con un connettore Molex a 4 pin standard collegato all'alimentatore.

Installazione

Manuale

NZXT include un manuale multilingue con l'H440 Special Edition. Ovviamente, questo non è troppo denso e le informazioni sono mostrate in poche pagine.

nzxt_h440_special_edition_ Lieferbedingungen_1

Questo manuale non è affatto completo: risponde solo alle domande più importanti. Ad esempio, rimane aperto ciò che riguarda il rigonfiamento sul fondo dell'alloggiamento, in cui si trovano i fori di montaggio. Il manuale non fornisce alcuna informazione sui vari fattori di forma della scheda madre e sulla disposizione dei bulloni di montaggio. Volevano accontentarsi delle punzonature della lamiera, ma purtroppo erano "laccate".

PSU

Al contrario, troviamo il nuovo approccio di NZXT all'assemblaggio dell'alimentatore, che può essere visto nei casi più giovani del produttore, molto ben risolto. L'alimentatore deve essere inserito nella custodia da dietro. Per fare ciò, la piastra di installazione sul retro deve essere prima allentata e avvitata all'alimentatore. La piastra di installazione funge quindi anche da attacco di alimentazione all'alloggiamento.

D'altra parte, l'alimentatore non è raggiungibile sul lato sinistro del case. C'è una copertura qui, che serve visivamente per nascondere il cablaggio e allo stesso tempo offre spazio per montare comodamente i dispositivi SSD da 2,5 pollici sulla parte superiore. Molto intelligente.

Inoltre, questo approccio ha il vantaggio che c'è molto spazio per l'alimentatore e i cavi, accessibile dal lato destro del case, dove l'ingombro dei cavi non disturba nessuno. Il guadagno di spazio consente di installare quasi tutte le taglie di alimentazione. Almeno al momento non siamo a conoscenza di alcun alimentatore che non possa essere installato qui.

mainboard

Non vogliamo lamentarci di nuovo sugli strati di vernice e sui timbri non più leggibili per l'assemblaggio della scheda madre. Lo abbiamo spiegato sufficientemente. Sul lato positivo, l'H440 SE ha un backplate molto ampio, che rende molto più semplice la successiva installazione dei dissipatori della CPU. D'altra parte, è stato preinstallato un punto di fissaggio per la scheda madre. Una volta inserita la scheda principale, questo punto aiuta ad allineare correttamente la scheda madre con i fori delle viti in modo da poter semplicemente avvitare le altre viti senza dover fissare la scheda manualmente.

Dischi rigidi, SSD e unità ottiche

I dischi rigidi vengono installati utilizzando telai di installazione in metallo. A tale scopo, NZXT ha fornito fori per le viti nella parte inferiore del telaio e fornito questi con tamponi in gomma. Questo serve a prevenire la trasmissione di vibrazioni. I frame stessi, che vengono inseriti nella gabbia del disco rigido, non offrono alcuna opzione di disaccoppiamento. Inoltre, il telaio di installazione deve essere fissato nella gabbia con viti zigrinate. Sebbene questo offra una presa sicura, è - come già descritto - un po 'complicato, poiché qui c'è spazio di manovra e le viti non si trovano direttamente sopra i fori.

I due spazi di installazione per SSD si trovano sul lato sinistro dell'alloggiamento sul pavimento sotto la scheda madre. Un consiglio: anche in questo caso, dovresti allentare preventivamente le viti zigrinate con un cacciavite, perché dopo che l'hardware è stato installato, l'SSD verrà montato all'estremità, assicurandoti che non puoi più raggiungere le viti con un normale cacciavite (con scheda grafica o schede plug-in simili). Le viti non possono essere allentate con la forza dei pollici la prima volta che vengono aperte.

Compatibilità e praticità d'uso

Dispositivo di raffreddamento della CPU e schede grafiche

Le nostre foto mostrano lo spazio disponibile nella NZXT H440 Special Edition. Il produttore fornisce i dati di installazione di base per alcuni componenti con le seguenti informazioni sulle dimensioni, oppure commentiamo la nostra esperienza di seguito:

  • Alimentazione: tutti
    Tutti gli alimentatori attualmente disponibili sul mercato, compresi i modelli lunghi, possono essere facilmente installati nell'H440 SE.
  • Raffreddatore: massimo 180 mm
    Il nostro frigorifero portatile Thermalright ha un'altezza di 160,5 mm. Come mostra la nostra foto di prova, rimangono circa 3 cm fino al raggiungimento del coperchio. Con un'altezza di raffreddamento totale di 190 mm, questa dovrebbe sicuramente essere la fine della giornata in pratica. Ovviamente bisogna tenere conto, a seconda della scheda madre e del posizionamento del refrigeratore, che la parete laterale ha uno strato isolante. I suddetti 180 mm sono quindi molto vicini alla realtà.
  • Scheda grafica: da 294 a 406 mm di lunghezza
    Le schede grafiche attualmente più lunghe si chiamano Radeon HD 6990 e HD 7990 o R9 295X2. Questi sono lunghi circa 31 cm. Ciò significa che l'H440 SE è sopraffatto dalla normale installazione, come mostra la nostra foto. Per installare schede grafiche di lunghezza superiore a 294 mm, è necessario smontare la gabbia del disco rigido, non descritto in dettaglio nel manuale.
La quantità di spazio nell'NZXT H440 Special Edition non può essere definita "lussureggiante", ma almeno è così ben pensata che la maggior parte degli appassionati di hardware troverà la propria casa senza problemi. La gestione dei cavi può essere definita eccellente, soprattutto considerando il posizionamento e la copertura dell'alimentatore.
L'illuminazione Razer verde brillante fornisce naturalmente qualcosa di appropriato e, abbinata a periferiche adatte e all'illuminazione corrispondente, l'autore può descrivere soggettivamente l'aspetto come otticamente "cool".

Comportamento alla temperatura

Passiamo alle conserve, ovvero all'uso quotidiano. Vogliamo valutare le prestazioni di raffreddamento e il comportamento acustico allo stato di fornitura.

Temperature (scheda grafica passiva)

Cognome

Corsair Grafite 230T

60,0
NZXT Phantom 630

65,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: alto]

68,0
Corsair Grafite 600T

71,0
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo alto]

75,0
CM Centurione 6

77,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: medio]

79,0
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 2]

81,0
NZXT Phantom

83,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: basso]

84,0
Sorgente NZXT S340

84,0
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 1]

85,0
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo basso]

85,0
Aerocool DS Cube

86,0
stai zitto! Silent Base 800

86,0
Corsair Obsidian 750D

87,0
NZXT H440 Edizione speciale

91,0
stai zitto! Silent Base 800
[con alimentatore]

92,0
° C

Sebbene NZXT H440 Special Edition sia dotato di tre ventole da 120 mm nella parte anteriore e offra effettivamente un interno relativamente compatto, che garantisce meno turbolenze d'aria, le temperature della scheda grafica raffreddata passivamente si trovano nella parte superiore della scala di temperatura. I motivi sono l'isolamento del case e la sezione frontale piuttosto chiusa. Sono presenti solo delle piccole fessure laterali attraverso le quali le ventole possono aspirare aria fresca e trasportarla nell'alloggiamento. Questi problemi riguardano anche gli alloggiamenti isolati da be quiet! o anche frattale.

Almeno la temperatura della GPU è ancora all'interno del range consentito (massimo 95 ° C), quindi questo test può essere considerato superato.

rumore di fondo

Temperature (scheda grafica passiva)

Cognome

Corsair Grafite 230T

60,0
NZXT Phantom 630

65,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: alto]

68,0
Corsair Grafite 600T

71,0
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo alto]

75,0
CM Centurione 6

77,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: medio]

79,0
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 2]

81,0
NZXT Phantom

83,0
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: basso]

84,0
Sorgente NZXT S340

84,0
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 1]

85,0
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo basso]

85,0
Aerocool DS Cube

86,0
stai zitto! Silent Base 800

86,0
Corsair Obsidian 750D

87,0
NZXT H440 Edizione speciale

91,0
stai zitto! Silent Base 800
[con alimentatore]

92,0
° C
Lautstärke

posteriore

Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: basso]

13,4
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: medio]

15,9
NZXT Phantom 630
[livello di controllo più piccolo]

17,5
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo basso]

17,8
Aerocool DS Cube

18,5
NZXT H440 Edizione speciale

19,7
stai zitto! Silent Base 800
[con alimentatore]

20,4
CM Centurione 6

22,1
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 1]

22,8
Corsair Grafite 230T

23,6
NZXT Phantom 630
[livello di controllo massimo]

24,6
stai zitto! Silent Base 800

25,0
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 2]

25,5
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: alto]

25,5
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo alto]

25,5
Sorgente NZXT S340

26,3
Corsair Obsidian 750 D

27,1
dB (A)
Lautstärke

top

Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 1]

12,5
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo basso]

13,3
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: basso]

14,6
NZXT Phantom 630
[livello di controllo più piccolo]

14,8
NZXT H440 Edizione speciale

15,0
Design frattale Definisci R5
[Livello di controllo alto]

15,2
Aerocool DS Cube

15,6
Corsair Grafite 760T
[Livello di controllo 2]

15,9
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: medio]

16,2
stai zitto! Silent Base 800
[con alimentatore]

17,3
CM Centurione 6

17,5
stai zitto! Silent Base 800

19,1
Corsair Obsidian 750 D

20,8
Nodo di progettazione frattale 804
[Livello di controllo: alto]

23,8
Sorgente NZXT S340

24,1
NZXT Phantom 630
[livello di controllo massimo]

24,2
Corsair Grafite 230T

27,0
dB (A)

L'edizione speciale NZXT H440 non può che deliziarci con il volume ridotto. Il silenzio è nella lista delle cose da fare, grazie all'isolamento che è stato introdotto. Il Silent si dimostra vero con la ridotta pressione sonora sulla parte anteriore e sul coperchio (in alto). I quasi 20 dB (A) sul fondello sono ancora accettabili, ma non silenziosi. In questo caso, nessun controllo della ventola avrebbe aiutato, altrimenti il ​​concetto di raffreddamento non avrebbe funzionato.

Per quanto riguarda i 19,7 dB (A) ci teniamo a spiegare che la percezione di questo rumore è ovviamente meno nitida quando la schiena è libera nella stanza. Se si posiziona l'alloggiamento davanti a un muro, il suono viene riflesso su di esso e percepito più chiaramente.

Tradotto: NZXT H440 SE è un rappresentante abbastanza silenzioso del suo genere, ma i veri fan silenziosi non ne saranno contenti.

Valutazione complessiva e conclusione

Punteggio del test NZXT H440 Edizione speciale
Consegna o
Lautstärke +
Concetto / opzioni di ventilazione +
Montaggio +
compatibilità +
Verarbeitung o
Gestione dei cavi ++
prezzo -
Caseking: da circa 180 euro Amazon: da circa 185 euro Pagina del prodotto del produttore

L'NZXT H440 Special Edition è un caso davvero speciale nei nostri casi di test: è semplicemente progettato per una determinata area che potrebbe voler rappresentare il perfetto coordinamento ottico del suo PC con l'aiuto di prodotti Razer illuminati di verde. E se lo fai, otterrai un ottimo PC con assoluta certezza.

Ci sono certamente alcuni punti nel concetto NZXT che possono essere elogiati. Ci piace molto la gestione dei cavi in ​​combinazione con l'alimentatore nascosto e anche il rumore di fondo può essere descritto come buono. Il fattore silenzioso promesso dall'isolamento non è affatto raggiunto per le orecchie viziate.

intro

Ma ci sono anche dei difetti e la lavorazione deve essere menzionata. Ad esempio, strati di vernice applicati troppo spessi e vernice che si è staccata durante i lavori di assemblaggio. Ci sembra di avere davanti un case NZXT di prima generazione, perché gli ultimi modelli che abbiamo visto non avevano più questi problemi.

A causa dell'ottica, è stata omessa la possibilità di installare unità da 5,25 pollici, un passaggio che non è ancora accettabile per noi. Questo sembra sopportabile, soprattutto nell'era di molte soluzioni a banda larga, ma non bisogna dimenticare che Internet a banda larga non è disponibile ovunque. Inoltre, puoi dimenticare di installare o utilizzare supporti / giochi meno recenti e guardare un disco Blu-ray sul dispositivo collegato alla TV è altrettanto facile. Qui sarebbe stato NZXT creare almeno opzioni alternative per distinguersi. Di conseguenza, l'utente interessato ha accesso solo a un'unità esterna associata a USB per eliminare il difetto.

Tuttavia, questo significa di nuovo un investimento: almeno 60 euro sono dovuti per tale unità esterna. Finora non abbiamo preso in considerazione l'acquisto della Midi-Tower da NZXT. Per questo, sono attualmente dovuti 180 euro orgogliosi. Questo è il prezzo di un case di fascia alta di classe big-tower. L'illuminazione verde Razer non ci conforta per il prezzo, e oltre a questo troviamo pochi argomenti che giustificano questo prezzo.

[pg], 17 aprile 2015

A proposito di David Maul

David Maul ha una laurea in informatica aziendale con una passione per l'hardware